Un atteggiamento frivolo nei confronti della propria salute fa sì che molti pazienti con polmonite ignorino una malattia pericolosa, continuino a svolgere attività di routine e vadano al lavoro. Allo stesso tempo, non sospettano di mettere in pericolo non solo il loro corpo, ma anche quelli che li circondano, perché questo disturbo ha una natura infettiva ed è trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Miocardite, sepsi, nefrite, meningite: tutte queste conseguenze provocano polmonite acquisita in comunità, i sintomi negli adulti richiedono uno studio approfondito e il successivo trattamento.

Cause di polmonite acquisita in comunità

I patogeni sono microrganismi patogeni che si attivano con un'immunità indebolita e uno stile di vita malsano. Questi sono clamidia, stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli e hemophilus bacillus, micoplasmi e altri batteri e virus. La malattia ha varie forme di gravità, decorso acuto e cronico, quando, con i primi sintomi della malattia, non sono stati fatti tentativi di trattamento. Se viene rilevato un grado lieve e moderato di un disturbo come la polmonite acquisita in comunità, è consentito il trattamento negli adulti a casa, mentre uno stadio progressivo e grave richiede condizioni stazionarie.

La polmonite d'organo accoppiata può essere focale quando una parte insignificante del tessuto polmonare è coinvolta nel processo infiammatorio, multifocale quando ci sono diverse di queste aree e totale se entrambi gli organi accoppiati sono interessati.

Il motivo principale di questa patologia è un malfunzionamento nel lavoro del sistema corporeo più importante, l'immunità.

Altri prerequisiti per la manifestazione della malattia:

  • uso incontrollato di farmaci antibatterici senza prescrizione medica;
  • patologia cronica degli organi respiratori;
  • epidemie di influenza, altre infezioni virali;
  • lavorare in condizioni sfavorevoli, produzione, che comporta una maggiore nocività per la salute, condizioni climatiche fredde;
  • dipendenza da alcol, sigarette e droghe, che influisce negativamente sul sistema immunitario;
  • vita sedentaria, mancanza di elementi utili nella dieta quotidiana, mancanza e carenza di vitamine;
  • l'ipotermia, oltre al surriscaldamento, può portare a un processo infiammatorio dei polmoni;
  • tumori maligni e benigni, disturbi cerebrovascolari, disfunzione epatica / renale, infiammazione degli strati interni del muscolo cardiaco, diabete, predisposizione a convulsioni epilettiche.

Un'infezione può essere introdotta nel corpo umano dalla bocca e dal rinofaringe, attraverso l'aria e la famiglia, attraverso il contatto con il corriere e le sue cose. In alcuni casi, l'infezione si verifica in modo ematogeno attraverso il sangue con piccoli danni all'epidermide: ferite, abrasioni. È possibile la penetrazione di batteri da focolai cronici di infiammazione degli organi interni.

Sono a rischio le categorie di persone che sono regolarmente stressate e che hanno subito gravi malattie e interventi chirurgici, così come i bambini piccoli e gli anziani..

Polmonite acquisita in comunità: sintomi negli adulti

Il processo patologico procede con molti sintomi caratteristici che sono difficili da confondere:

  1. Sindrome del dolore che colpisce lo sterno. Il dolore di solito si verifica quando si tossisce, si tocca dalla schiena, anche quando si respira. Il torace può far male a riposo, per non parlare delle azioni attive o di qualsiasi carico del paziente. A volte è mite, e quindi il malato semplicemente non lo nota.
  2. L'alta temperatura può essere presente nelle prime fasi. Calore, aumento della sudorazione, vampate di calore possono arrestarsi improvvisamente, ma letteralmente, dopo alcuni giorni, ritornano.
  3. Insieme a questi frequenti segni di polmonite, attacchi di secchezza e con il progredire, si manifestano tosse umida. Lo scarico di solito ha un colore purulento, grigio-giallastro..
  4. Un altro sintomo tipico è l'intossicazione generale, a causa della quale il paziente si sente sopraffatto, debole e letargico, incapace di concentrarsi su qualcosa, non ha la forza di lavorare normalmente. Inoltre, si possono notare vomito, disturbi intestinali e perdita di appetito;
  5. La respirazione con polmonite è accompagnata da suoni estranei - sibili, fischi, inoltre, può aumentare e rallentare arbitrariamente, c'è mancanza di respiro e persino attacchi di asfissia (soffocamento).

Quando la polmonite acquisita in comunità progredisce, i sintomi dell'adulto sono difficili da confondere con manifestazioni di altre malattie. Se si trattava di respiro sibilante e fischio nei polmoni e insufficienza respiratoria, possiamo parlare di un tipo di malattia croupe, le cui conseguenze sono imprevedibili, fino a un esito fatale.

Nei casi più gravi, il dolore viene dato all'area del peritoneo, si diffonde ai muscoli e alle articolazioni. Il paziente soffre di insonnia, scopre di sviluppare attivamente l'herpes e gli organi visivi sono spesso colpiti: la malattia provoca lacrimazione intensa, infiammazione della congiuntiva. Quindi potrebbe essere anche peggio: allucinazioni, delusioni, svenimenti.

A volte la patologia si sviluppa senza febbre e attacchi di tosse, cioè senza i principali sintomi. Tuttavia, non lusingarti: provoca complicazioni non meno devastanti e, inoltre, può essere saltato a causa dell'assenza dei segni principali.

Video: trattamento della polmonite con rimedi popolari

Polmonite acquisita in comunità: trattamento negli adulti a casa

Sfortunatamente, le persone non possono immaginare quanto sia pericolosa la polmonite, tuttavia non viene diagnosticata a più di due dozzine di persone su mille. Il resto si affida a "forse", credendo ingenuamente che affronteranno il problema da soli.

Il medico può determinare il disturbo già dall'aspetto del paziente. La presenza di un'anomalia è indicata da una carnagione morta, labbra blu, un rossore brillante, innaturale con lo stato di salute generale insoddisfacente del paziente. Anche una tipica manifestazione della malattia è singhiozzante e respiro sibilante nei polmoni, mancanza di respiro, dolore toracico.

Inoltre, vengono eseguiti test di laboratorio su sangue, urina, espettorato. A volte è necessaria una biopsia degli alveoli polmonari e del tessuto bronchiale per comprendere le dimensioni dell'area interessata.

I metodi diagnostici strumentali comprendono le seguenti misure:

  • esame endoscopico;
  • reazione della polimerasi usando metodi di biologia molecolare per identificare l'agente patogeno e gli anticorpi;
  • radiografia - esame del torace, organi respiratori.

Computer ausiliari e apparecchiature di risonanza magnetica vengono utilizzate per confermare la diagnosi. Il metodo differenziale esclude sintomi simili di malattia: oncologia polmonare, tubercolosi.

Se la diagnosi è una polmonite acquisita in comunità, il trattamento negli adulti a casa può essere autorizzato da uno specialista solo nelle prime fasi lievi. Ma questo non annulla l'assunzione di farmaci e la procedura di fisioterapia prescritta.

Il trattamento principale consiste nell'assunzione dei seguenti farmaci:

  • agenti antibatterici del gruppo di cefalospaorine, penicilline, macrolidi (amoxicillina, levofloxacina, ampicillina, moxifloxacina);
  • Il paracetamolo, l'acido acetilsalicilico, l'ibuprofene e l'ibuklin sono usati come farmaci per abbassare la temperatura e analgesici;
  • in presenza di tosse e espettorato denso, sono necessari diluenti ed espettoranti, come Fluditec, Ambrohexal, ACC, Fluimucil, Ambrobene;
  • la ricezione di broncodilatatori e immunomodulatori che stimolano il sistema immunitario è altrettanto importante.

Quando il medico nomina la fisioterapia, il paziente dovrà anche visitare la clinica per sessioni UHF, inalazioni ultrasoniche, magnetoforesi, massaggio sullo sterno.

È anche importante sapere che i farmaci antipiretici sono indesiderabili se la temperatura viene mantenuta al di sotto dei 38,5 gradi.

Inoltre, durante il trattamento, è importante una dieta equilibrata e ricca di vitamine, una ventilazione regolare della stanza e la nicotina, che è dannosa per i polmoni, dovrà essere abbandonata..

Quando si sviluppa la polmonite acquisita in comunità, i sintomi negli adulti indicano chiaramente un problema con i polmoni, quindi non dovresti posticipare una visita dal medico, perché un ritardo può costare una vita. Non dimenticare che questa malattia, secondo le statistiche, è la prima tra le varie infezioni, in termini di mortalità.

Autore Kudel Larisa

Tutti gli articoli sono testati dai professionisti..

Gomzar Anastasia Sergeevna
terapista. Esperienza più di 20 anni Formazione: FGBOU VO Far Eastern State Medical University

Come trattare la polmonite a casa in adulti e bambini

Il trattamento della polmonite a casa può essere effettuato solo con un lieve decorso della patologia in consultazione con il medico. Nella maggior parte dei casi, la polmonite richiede il ricovero in ospedale del paziente, poiché la terapia sotto costante controllo medico è più sicura ed efficace..

Va tenuto presente che il decorso della patologia è possibile senza un aumento della temperatura e una grave tosse. Pertanto, se compaiono anche sintomi lievi, si consiglia di chiedere aiuto a un medico in grado di diagnosticare correttamente i segni e prescrivere il metodo di trattamento desiderato.

Con l'inizio tempestivo della terapia, la prognosi della polmonite è favorevole, mentre la sua assenza o selezione indipendente di un metodo di trattamento è irta dello sviluppo di complicanze irreversibili, un risultato fatale non è escluso.

Ragioni per lo sviluppo della patologia

Lo sviluppo della malattia contribuisce a un'infezione dei polmoni, che colpisce principalmente gli alveoli e il tessuto interstiziale e non il tratto respiratorio. La patologia può essere causata da microrganismi patogeni che entrano nel tessuto polmonare con le più piccole gocce d'acqua nell'aria inalata attraverso il sistema circolatorio o da focolai di altre infiammazioni nel corpo. Gli agenti causali della malattia includono:

  • batteri: streptococco, moraxella, stafilococco, emofilo bacillo, pneumococco;
  • protozoi;
  • virus - rinovirus, influenza;
  • clamidia
  • funghi - pneumocisti, candida;
  • rickettsia.

In un numero predominante di casi, l'infiammazione si sviluppa sotto l'influenza di agenti batterici. I patogeni entrano nell'aria da una persona infetta tossendo o starnutendo. Una forma non infettiva della malattia viene raramente registrata, la cui comparsa provoca inalazione prolungata di sostanze tossiche e veleni.

Fattori scatenanti

La probabilità di polmonite aumenta in presenza delle seguenti condizioni o malattie:

  • malattie croniche di reni, cuore, fegato, polmoni e altri organi;
  • patologie oncologiche;
  • indebolimento del sistema immunitario;
  • difetti toracici (congeniti o acquisiti);
  • fumatori;
  • immunodeficienza;
  • rimanere su un ventilatore per un lungo periodo;
  • soggiorno prolungato forzato in posizione prona;
  • età infantile e senile (oltre 60 anni);
  • trapianto di organi trasferito;
  • diabete;
  • bronchite.

Sintomi di polmonite

Le manifestazioni della malattia differiscono a seconda del grado di danno polmonare e del tipo di agente patogeno. Caratteristici per tutti i sintomi di polmonite sono come:

  • un forte aumento della temperatura corporea fino a 38–40 ° C;
  • tosse secca, che alla fine diventa umida con un espettorato viscoso, difficile da separare;
  • dolore muscolare;
  • iperidrosi;
  • brividi;
  • mal di testa;
  • fatica;
  • diminuzione o mancanza di appetito;
  • debolezza;
  • dolore toracico che appare o si intensifica con la tosse o la respirazione.

Diagnosi della malattia

Per confermare la diagnosi, il medico raccoglie un'anamnesi, esamina il paziente e risolve i suoi reclami. Successivamente, il paziente riceve un rinvio per un esame del sangue dettagliato.

Esame del sangue

La velocità di eritrosedimentazione con polmonite è sempre più alta del normale. Leucocitosi moderata e uno spostamento della formula dei leucociti a sinistra sono caratteristici di un lieve decorso della patologia, mentre un marcato aumento del numero di leucociti indica un processo infiammatorio di moderata gravità.

Nella polmonite grave, il livello di leucocitosi è elevato, la formula dei leucociti viene bruscamente spostata da sinistra verso i mielociti e la velocità di eritrosedimentazione è significativamente più alta del normale.

L'anemia può anche essere rilevata nel sangue, riflettendo un'intossicazione prolungata del corpo.

Esame a raggi X dei polmoni

Insieme a un esame del sangue, una radiografia diagnostica dei polmoni, che mostra se ci sono cambiamenti nel modello polmonare, è tra le misure diagnostiche necessarie.

Nei pazienti con polmonite, possono essere visualizzati chiari focolai multipli di blackout, aumento dell'allungamento originato dall'ombra espansa della radice del polmone o un modello di maglia denso con piccoli spazi vuoti.

Altri metodi diagnostici

Di particolare importanza per la selezione di metodi efficaci di trattamento è l'identificazione dell'agente patogeno e, in caso di infezione batterica, la determinazione della sensibilità degli agenti patogeni ai farmaci ad azione antibatterica. A tal fine, un esame microscopico di espettorato, tamponi bronchiali e aspirato tracheobronchiale, nonché coltura batterica.

Nei casi in cui la causa dell'infiammazione che utilizza tali studi non può essere identificata, un pneumologo può prescrivere una biopsia. Durante la sua attuazione, un endoscopio esegue la raccolta di materiale infetto dal polmone.

Valutazione della gravità della polmonite

Valutare la gravità della patologia è un criterio importante per determinare la capacità di trattare a casa..

Mancante o leggermente espresso

La presenza e la natura delle complicanze

Si trovano spesso (sotto forma di empiema, ascesso, ecc.)

Tolleranza ed efficacia del trattamento

Buona tolleranza, effetto rapido

Sono possibili reazioni allergiche e tossiche.

Effetto successivo, frequenti reazioni avverse

Trattamento della polmonite a casa

La terapia della patologia in primo luogo dovrebbe mirare ad eliminare la flora patogena che ha provocato il suo sviluppo e non a fermare i sintomi. Gli antibiotici sono prescritti al paziente; quando vengono regolarmente assunti in dosi calcolate dal medico, le manifestazioni della malattia scompaiono entro pochi giorni e l'infezione viene completamente distrutta dopo 1-2 settimane.

È importante che il paziente si sottoponga a un ciclo completo di terapia antibiotica, anche quando la condizione migliora dopo pochi giorni dall'inizio. Il ritiro precoce è irto di ricadute e lo sviluppo della resistenza batterica, in cui un secondo ciclo di assunzione di farmaci sarà inutile.

Nella polmonite causata da agenti patogeni o virus intracellulari, vengono prescritti farmaci antinfiammatori e antivirali. Questi includono medicinali come zanamivir, arbidol e oseltamivir..

Nei pazienti con una forma fungina della malattia, è richiesto un approccio specifico al trattamento, poiché molto spesso questo tipo di polmonite si verifica sullo sfondo dell'immunodeficienza. Il medico prescrive una combinazione di agenti antifungini con farmaci immuno-fortificanti.

Come terapia sintomatica, possono essere utilizzati espettoranti, antipiretici, antitosse o antidolorifici (ad esempio, Bromexina, ACC).

Oltre ai metodi conservativi, possono essere raccomandate misure favorevoli al processo di guarigione: esercizi di fisioterapia, massaggi e procedure fisiologiche.

Raccomandazioni generali per l'organizzazione del trattamento domiciliare

Il trattamento a casa può essere effettuato a condizione che fino al momento dell'infiammazione il paziente non abbia sofferto di gravi patologie infettive e il decorso della polmonite sia caratterizzato da lieve. È importante assumere i medicinali prescritti dal pneumologo secondo lo schema da lui prescritto, non superando i dosaggi indicati.

Vale la pena notare che il trattamento della polmonite a casa, specialmente se il bambino è malato, comporta il rispetto del riposo a letto e una dieta moderata. Si consiglia un'abbondante assunzione di bevande calde e, in presenza di appetito, l'uso di piatti morbidi, delicati e schiacciati.

Terapia di gravidanza

Se la polmonite batterica viene diagnosticata durante la gravidanza, il trattamento deve essere eseguito rigorosamente sotto controllo medico.

Poiché durante questo periodo non tutti i medicinali sono accettabili, in base all'età gestazionale e alle caratteristiche del suo decorso, ai pazienti vengono prescritti farmaci antibatterici leggeri. Questi possono essere farmaci con una breve durata di somministrazione o fitoterapia alternativa.

Valutazione dell'efficacia del trattamento della polmonite a casa

L'efficacia dei farmaci utilizzati può essere determinata dalla subsidenza dei sintomi della patologia, vale a dire:

  • la temperatura corporea diminuisce e non supera il segno di 37,5 ° C;
  • mancanza di segni di intossicazione;
  • espettorato purulento gradualmente si allontana e cessa di distinguersi con una tosse;
  • le manifestazioni di insufficienza respiratoria sono assenti;
  • dinamica positiva secondo l'esame radiografico dei polmoni.

Medicina tradizionale dalla polmonite

Oltre al trattamento conservativo della polmonite a casa, la medicina tradizionale può essere utilizzata su raccomandazione di un medico. Le più efficaci sono ricette come:

  • ricetta numero 1: versare 2 cucchiai in un piccolo contenitore cucchiai di avena e la stessa quantità di uva passa, versare 1 litro di acqua e accendere lentamente. Il liquido viene fatto bollire fino a quando il suo volume iniziale non viene ridotto di 2 volte. Successivamente, la miscela viene accuratamente filtrata, leggermente raffreddata e 1 cucchiaio. un cucchiaio di miele. Nella forma finita, lo strumento viene preso in 1 cucchiaio. cucchiaio 4 volte al giorno per l'intero periodo della terapia farmacologica;
  • la ricetta n. 2: 1 cucchiaio viene messa in un contenitore un cucchiaio di lamponi secchi, erbe aromatiche, farfara e origano, accuratamente mescolati. Quindi 1 cucchiaio. versare il cucchiaio della raccolta in un thermos e versare 300 ml di acqua bollente. Il liquido viene insistito per 45-60 minuti, dopo di che viene filtrato. Il brodo finito viene assunto per via orale in piccole porzioni durante il giorno;
  • ricetta numero 3: 1 cucchiaio. un cucchiaio di succo di aloe viene mescolato con 2 cucchiai. cucchiai di miele e versare 3 cucchiai. cucchiai di vodka. Lo strumento è mescolato e avvolto in una garza. L'impacco finito viene posizionato sulla zona del petto ogni giorno prima di coricarsi;
  • ricetta n. 4: 40 g di nocciole sbucciate vengono versate in 500 ml di vino rosso secco, messe a fuoco lento e cuocere a fuoco lento per 20 minuti. Il medicinale viene assunto per via orale per 1 cucchiaio. cucchiaio prima di ogni pasto;
  • ricetta n. 5: 100 g di frutta secca di viburno comune vengono versati con 1 litro di acqua bollente, messi a fuoco basso e bolliti per 10 minuti. Quindi il brodo viene filtrato, leggermente raffreddato e aggiunto 3 cucchiai. cucchiai di miele. Lo strumento viene bevuto sotto forma di calore in mezzo bicchiere 3 volte al giorno.

Va tenuto presente che i medicinali per uso domestico non devono essere usati come trattamento principale, ma come terapia ausiliaria per i farmaci di prima linea..

Quando è indicato il ricovero in ospedale

Le malattie croniche concomitanti - diabete mellito, broncopneumopatia cronica ostruttiva, insufficienza cardiaca congestizia, nefrite cronica ed epatite, abuso di sostanze o alcolismo, immunodeficienze - sono fattori di rischio per complicanze. In tali casi, si raccomanda di effettuare il trattamento in un ospedale.

Inoltre, il ricovero è indicato in presenza dei seguenti fattori:

  • trattamento ambulatoriale inefficace per tre giorni;
  • confusione / perdita di coscienza;
  • il numero di respiri è superiore a 30 al minuto;
  • emodinamica instabile;
  • metastasi infettive;
  • shock settico;
  • lesione multi-lobo;
  • formazione di ascessi;
  • pleurite essudativa;
  • leucopenia o leucocitosi;
  • insufficienza renale;
  • anemia;
  • prove sociali;
  • età da 70 anni.

video

Ti offriamo la visione di un video sull'argomento dell'articolo.

Come trattare e quanta polmonite viene trattata in un adulto

Negli adulti, la polmonite si presenta con alcune caratteristiche che differiscono dai sintomi della malattia nei bambini. Ad esempio, il sintomo principale che caratterizza il processo infiammatorio della pleura polmonare in un adulto è la mancanza di respiro che si verifica anche dopo un leggero carico (ad esempio, salire le scale 1-2 piani o una camminata misurata).

A volte una persona può avere difficoltà a respirare in uno stato calmo, con il disagio che aumenta in posizione sdraiata sul fianco.

I principali sintomi di polmonite negli adulti

È possibile determinare che la polmonite è apparsa per diversi motivi specifici. Una persona può provare una sensazione di intenso calore, seguita da un attacco di brividi. In questo caso, la temperatura più spesso rimane allo stesso livello (38-40 gradi) o aumenta lentamente.

Per facilitare le condizioni di una persona, non è necessario avvolgerle anche quando il paziente stesso afferma di essere congelato. L'uso di farmaci antipiretici è possibile solo come prescritto dal medico, poiché alcuni farmaci hanno molte controindicazioni, che possono complicare il trattamento.

Dolore nella zona del torace. Molti associano questo dolore alle malattie cardiache e cercano di alleviarlo usando Validol o valeriana, che non solo ha un effetto calmante, ma ripristina anche il ritmo cardiaco (con la condizione di lievi fluttuazioni) e riduce il dolore nell'area del cuore.

Segni di malattie respiratorie (tosse, starnuti, dolore durante la deglutizione, congestione nasale, naso che cola, ecc.). Questi sintomi hanno una polmonite secondaria, che appare sullo sfondo di un'infezione virale respiratoria acuta o influenza.

Il paziente non può sempre distinguere il quadro clinico dello sviluppo della polmonite dai raffreddori. Ecco perché è necessario consultare un medico se dopo 4-5 giorni di trattamento lo stato di salute non migliora e la gravità dei segni di raffreddore o influenza non diminuisce. Il medico correggerà il trattamento e invierà il paziente per un ulteriore esame.

Scarico espettorato (in alcuni casi con sangue). L'infiammazione dei capillari degli alveoli e dei vasi sanguigni porta a microcricche, quindi la secrezione di espettorato è spesso accompagnata da emottisi. Puoi curare questa condizione con l'aiuto di agenti sintomatici..

La malattia del legionario o la polmonite del legionario possono essere quasi asintomatiche. L'unico sintomo della fase iniziale della polmonite è un graduale aumento della temperatura. La presenza di batteri colonizzati può essere rilevata solo mediante radiografia polmonare..

Diagnosi di polmonite negli adulti

Durante la manifestazione di qualsiasi disturbo, è necessario consultare un medico, poiché è possibile distinguere un raffreddore dallo sviluppo della polmonite solo con l'aiuto di test ed esami.

All'esame, uno specialista può rilevare una caduta degli spazi intercostali, ma negli adulti questo sintomo non è sempre determinato (questa condizione si manifesta più spesso nei bambini).

Il respiro sibilante durante la respirazione può essere assente a lungo - quando la dimensione dei fuochi dell'infiammazione è piuttosto piccola, la respirazione si verifica liberamente. Ciò rende anche difficile la diagnosi, pertanto l'unico modo accurato per determinare lo sviluppo della polmonite è eseguire una radiografia del torace in proiezioni laterali e dirette..

Quando sorgono dubbi sulla correttezza della diagnosi, il paziente può essere inviato per una risonanza magnetica o una TAC. Durante un sospetto di pleurite polmonare, viene eseguito un ulteriore esame ecografico, che può determinare l'accumulo di liquido nei polmoni (i sintomi della pleurite non sono visibili su una radiografia).

Per assegnare il regime terapeutico corretto e chiarire la diagnosi, è richiesto anche un esame biochimico (di laboratorio), che comprende:

  • broncoscopia (consente di identificare le persone che appartengono al gruppo di persone con immunità debole);
  • determinazione del numero di neutrofili e leucociti;
  • test sierologici per la presenza di flora patogena (legionella, micoplasma, clamidia);
  • screening per la presenza di anidride carbonica nel plasma sanguigno;
  • esame del fegato;
  • analisi della sensibilità all'antibiotico del patogeno dell'infezione;
  • coltura batterica.

Dopo aver stabilito la diagnosi, vengono determinati la gravità della malattia e la necessità di un trattamento ospedaliero del paziente. Il trattamento si basa anche sui dati dell'indagine..

Quanta polmonite viene trattata negli adulti

È difficile dire esattamente quanto tempo sarà necessario per il recupero. Il trattamento intensivo della polmonite negli adulti richiede spesso 1-2 settimane.

Nei casi in cui la malattia scompare con complicazioni o il paziente ha bisogno di ventilazione polmonare, il trattamento può durare fino a un mese e la terapia viene eseguita solo nelle condizioni dell'unità di terapia intensiva della clinica delle malattie infettive.

Dopo aver completato il corso principale della terapia, il paziente aderisce al trattamento di supporto, che include agenti probiotici per ripristinare la microflora e immunomodulatori per rafforzare le risposte immunitarie.

Come trattare la polmonite

Ad oggi, l'approccio al trattamento della polmonite negli adulti implica il seguente regime di trattamento:

  1. L'uso di antipiretici e altri farmaci sintomatici per ridurre la temperatura corporea, eliminare mal di gola e tosse. Devi ricordare per quanti giorni puoi utilizzare questi fondi. I preparati a base di ibuprofene e paracetamolo sono indesiderabili per richiedere più di una settimana.
  2. Terapia antivirale. Utilizzato nelle prime fasi della malattia nei casi in cui la polmonite è causata da batteri virali ("Arbidol", "Remantadin", "Amantadine", ecc.).
  3. Mezzi per espandere i bronchi. Necessario per l'escrezione dell'espettorato dai polmoni, nonché per la rimozione del processo infiammatorio negli alveoli (Ambroxol, Nise, Berodual).
  4. Inalazione di ossigeno Il paziente riceve un trattamento con ossigeno utilizzando un catetere o una maschera speciali. Il trattamento viene raramente eseguito in regime ambulatoriale..
  5. Farmaci per la rimozione di intossicazione. Gli agenti isotonici sono usati per prevenire la disidratazione nei pazienti che rifiutano di bere. La terapia per infusione viene eseguita in ambiente ospedaliero. I pazienti (se indicati) possono anche ricevere una soluzione di glucosio.

Trattamento antibiotico

Gli antibiotici sono la base per il trattamento di qualsiasi forma di infiammazione dei polmoni e dei bronchi. Di norma, ai pazienti vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro o singoli farmaci che sono attivi contro il tipo identificato di patogeni.

Va notato che gli antibiotici della serie di penicilline, che sono stati utilizzati in Unione Sovietica, non sono quasi mai utilizzati nella pratica moderna. Ciò è dovuto al fatto che molti batteri gram-negativi sono resistenti alla penicillina.

Tra gli antibiotici per il trattamento della polmonite negli adulti, è necessario distinguere Ceftriaxone, Suprax, Clarithromycin, Sumamed, Cefixime. In alcuni casi, utilizza una combinazione dei suddetti antibiotici.

Trattamento della polmonite con rimedi popolari

Ricette alternative sono utilizzate in combinazione con il trattamento conservativo della polmonite. I metodi popolari sono diversi e abbastanza semplici, perché chiunque può scegliere la ricetta più adatta a se stessi. Come trattare la polmonite?

  • Miele diluito Questa è una ricetta abbastanza semplice: per la sua preparazione è meglio il miele di tiglio o senape, ottimo se candito. Un cucchiaino di miele deve essere mescolato in una tazza di acqua calda e bevuto, questo aiuta soprattutto con la tosse frequente. Il miele può essere consumato nella sua forma pura, ma solo quando la gola non fa male..
  • Fichi al latte. Una tazza di latte deve essere bollita inserendo diverse bacche di fichi bianchi. Questo strumento consente di pulire le vie aeree, riscalda la gola e i bronchi.
  • Latte d'avena. Per questo prodotto, si consiglia di utilizzare latte di villaggio per un litro. Un bicchiere di avena deve essere accuratamente lavato, versato nel latte e bollito per circa 17-22 minuti. Mescolare il miele con latte freddo.
  • Burro all'aglio Per 100 grammi di burro, devi prendere 2-3 spicchi d'aglio tritato finemente, mescolare tutto bene. Questo olio può essere aggiunto ai piatti o spalmato sul pane. Questo è un ottimo strumento per aumentare l'immunità, che consente anche ai parenti del paziente di non essere infettati.
  • Miele con ravanello. Nel ravanello, è necessario fare una tacca, mettere il miele, mettere tutto in un contenitore profondo. Il secondo giorno, usa il miele fuoriuscito.
  • Miele al viburno. Un bicchiere di miele deve essere sciolto con un bagno di vapore. Aggiungi 0,5 tazze di viburno e scalda per cinque minuti. La composizione risultante può essere presa più volte al giorno, un cucchiaio.
  • Brodo alla liquirizia. È necessario prendere in uguale quantità l'erba di farfara, origano e marshmallow e radice di liquirizia. Aggiungi acqua calda a questa composizione. Questo brodo deve essere consumato in pochi cucchiai ogni 2-3 ore.
  • Ricetta con grasso di maiale e miele. Devi sciogliere un chilo di grasso di maiale, aggiungere 100 grammi di cacao, un chilogrammo di miele, un bicchiere di succo di aloe. La composizione deve essere cotta per 17–25 minuti. Dopo aver versato un bicchiere di brandy. Dopo il raffreddamento, può essere diluito nel latte caldo o consumato in forma pura..

Caratteristiche di età del trattamento

Le persone con più di 50 anni con diagnosi di polmonite vengono inevitabilmente trattate in ospedale. Questo perché il meccanismo naturale protettivo non funziona bene come nei giovani e un corpo debole può comportarsi in modo imprevedibile. Nei pazienti anziani, il trattamento della polmonite è molto più difficile.

In caso di insufficienza respiratoria acuta, può essere necessaria la rianimazione. Pazienti di età inferiore ai 50 anni e pazienti con uno stadio lieve di polmonite possono essere curati con infiammazione a casa, tenendo conto del fatto che è possibile isolare il resto della famiglia dai contatti con questa persona e garantire anche la pace assoluta.

Di norma, per trattare le persone anziane viene utilizzato il seguente schema:

  • 40-50 anni - "Augmentin" o "Amoxiclav" in combinazione con "Doxiciclina" (è possibile sostituire "Amoxiclav" con "Tavanik" o "Avelox");
  • 50-60 anni - Sumamed in combinazione con Suprax o Ceftriaxone in combinazione con Claritromicina;
  • oltre 60 anni - Ceftriaxone (dose - 1 grammo).

Trattare la polmonite a casa

Ai pazienti adulti che sono in grado di curare la malattia a casa (con il permesso di un medico) per la polmonite viene prescritta una dieta ricca di proteine ​​con molta frutta e verdura.

Le proteine ​​rinforzeranno le fibre muscolari, forniranno forza al corpo e creeranno la risorsa energetica necessaria per una lotta efficace contro la malattia.

La verdura e la frutta fresche contengono una grande quantità di vitamine per rafforzare il sistema immunitario, nonché i sali minerali, che vengono eliminati a causa della significativa intossicazione del corpo. I frutti devono essere acquistati stagionalmente per non aggravare la situazione con una probabile allergia.

Se il paziente esegue un trattamento a casa, è necessario osservare alcune regole:

  1. La doccia e il bagno possono essere presi solo dopo la normalizzazione, tenendo conto che non c'è temperatura (è meglio consultare il medico dopo quanto tempo è possibile eseguire completamente le procedure igieniche).
  2. Prima di un completo recupero, il riposo a letto è un prerequisito.
  3. È necessario controllare l'umidità dell'aria (per le malattie dell'apparato respiratorio, l'aria secca è controindicata).
  4. Ventilare la stanza per 10-15 minuti più volte al giorno.

Di norma, il trattamento della polmonite negli adulti viene effettuato in ospedale sotto la supervisione di medici, ma in alcuni casi il medico può prescrivere un trattamento ambulatoriale. In un modo o nell'altro, l'implementazione di tutte le raccomandazioni e le prescrizioni del medico consentirà di far fronte rapidamente alla malattia ed evitare processi patologici e gravi complicazioni nei polmoni e in altri organi..

Polmonite (polmonite)

Panoramica

La polmonite (polmonite) è un'infiammazione di un tessuto in uno o entrambi i polmoni causata da un'infezione..

Alla fine dei tubi respiratori nei polmoni (passaggi alveolari) sono minuscole sacche piene d'aria (alveoli), raccolte in fasci. Nella polmonite, queste sacche si infiammano e si riempiono di liquido..

I sintomi più comuni di polmonite sono:

  • tosse;
  • calore;
  • respiro affannoso.

La causa più comune di polmonite è l'infezione da pneumococco, ma ci sono molti altri tipi di batteri e virus che causano la polmonite..

I pazienti con polmonite lieve sono generalmente trattati a casa. Gli vengono somministrati antibiotici, molta acqua e riposo. Le persone in buona salute di solito guariscono senza conseguenze..

Nei pazienti con altre malattie, la polmonite può essere grave e può richiedere un trattamento in ospedale. Questo perché la polmonite può causare complicazioni che, a seconda dello stato di salute e dell'età del paziente, possono persino portare alla morte.

Secondo varie fonti, in Russia 1-2 milioni di persone soffrono di polmonite ogni anno. Le persone hanno maggiori probabilità di contrarre la polmonite in autunno e in inverno. Secondo varie fonti, il tasso di mortalità per polmonite acquisita in comunità in Russia è compreso tra l'1% e il 5%, ma tra i pazienti che richiedono il ricovero negli anziani, questa cifra è diverse volte superiore. Puoi avere la polmonite a qualsiasi età.

Sintomi di polmonite

I sintomi della polmonite possono svilupparsi molto rapidamente (in 24 - 48 ore) o relativamente lentamente per diversi giorni. Le manifestazioni della malattia variano e possono essere simili ai sintomi di altre infezioni respiratorie, come la bronchite acuta..

La polmonite è caratterizzata da una tosse. Può essere secco o accompagnato dal rilascio di espettorato (muco denso) giallo, verde, brunastro o addirittura sanguinante.

Altri sintomi comuni:

  • mancanza di respiro - respiri frequenti e superficiali, la mancanza di respiro è possibile anche durante il riposo;
  • cardiopalmus;
  • un forte aumento della temperatura corporea;
  • sensazione generale di malessere;
  • sudorazione e brividi;
  • mancanza di appetito;
  • dolore al petto.

Tra i sintomi meno comuni, si distinguono i seguenti:

  • tossire sangue (emottisi);
  • mal di testa;
  • fatica;
  • nausea;
  • vomito
  • dispnea
  • dolore articolare e muscolare;
  • perdita di orientamento nel tempo e nello spazio (specialmente nelle persone anziane).

Se riscontri sintomi di polmonite, consulta il medico per una diagnosi. Se si verificano sintomi gravi, come respirazione rapida, dolore o disorientamento nello spazio, consultare immediatamente il medico.

Cause di polmonite

La causa più comune di polmonite è un'infezione, di solito di origine batterica..

Tuttavia, vari tipi di batteri, virus e (occasionalmente) funghi causano la polmonite, a seconda di dove è iniziata la polmonite. Ad esempio, i microrganismi che causano la polmonite catturata in ospedale sono diversi da quelli che possono causarla nella vita ordinaria..

I microrganismi che causano l'infezione di solito entrano nei polmoni per inalazione. In rari casi, la polmonite può essere causata da un'infezione in un'altra parte del corpo. Quindi l'agente causale della polmonite entra nei polmoni attraverso il sangue.

Di seguito sono descritti in dettaglio quattro tipi di polmonite..

Polmonite batterica

La causa più comune di polmonite negli adulti è lo Streptococcus pneumoniae. Questa forma di polmonite è talvolta chiamata pneumococco..

Meno comunemente, altri tipi di batteri sono agenti causali della polmonite, tra cui:

  • Haemophilus influenzae;
  • Staphylococcus aureus;
  • Mycoplasma pneumoniae (i focolai si verificano in media ogni 4-7 anni, di solito tra bambini e giovani).

In casi molto rari, i seguenti batteri causano la polmonite:

  • Chlamydophila psittaci: questo batterio è l'agente causale di una rara forma di polmonite chiamata ornitosi o psittacosi, che viene trasmessa alle persone da uccelli infetti come piccioni, canarini, parrocchetti e pappagallini (questa forma di polmonite è anche chiamata malattia dei pappagalli o febbre del parrocchetto);
  • Chlamydophila pneumoniae;
  • Legionella pneumophila: causa la legionellosi o "malattia dei legionari", una forma insolita di polmonite.

Polmonite virale

I virus possono anche causare polmonite, molto spesso un virus respiratorio sinciziale (RSV) e talvolta un virus influenzale di tipo A o B. I virus diventano spesso agenti causali di polmonite nei bambini piccoli.

Polmonite da aspirazione

In rari casi, la causa della polmonite sta entrando nei polmoni

  • vomito
  • un corpo estraneo, come una noce di arachidi;
  • sostanze nocive come fumo o sostanze chimiche.

Un oggetto o una sostanza inalato irrita o danneggia i polmoni. Questo fenomeno si chiama "polmonite da aspirazione"..

Polmonite fungina

La polmonite causata da un'infezione fungina dei polmoni è rara nelle persone con una buona salute. Più spesso colpisce le persone con un sistema immunitario indebolito (vedi sotto). Sebbene la polmonite fungina sia rara, colpisce spesso le persone che viaggiano in luoghi in cui questo tipo di infezione è più comune: parti degli Stati Uniti, del Messico, del Sud America e dell'Africa.

Alcuni nomi medici per la polmonite fungina sono istoplasmosi, coccidioidomicosi e blastomicosi..

Gruppi a rischio per lo sviluppo di polmonite

Le persone nei seguenti gruppi sono maggiormente a rischio di polmonite:

  • neonati e bambini piccoli;
  • persone anziane;
  • i fumatori
  • pazienti con altre malattie;
  • persone immunocompromesse.

Malattie che aumentano la probabilità di contrarre la polmonite:

  • altre malattie polmonari, come l'asma o la fibrosi cistica (degenerazione fibrocistica o fibrosi cistica);
  • malattie cardiache;
  • malattie renali ed epatiche;
  • immunità indebolita.

La tua immunità può essere indebolita da:

  • una malattia recente, come l'influenza;
  • trattamento del cancro, ad esempio la chemioterapia;
  • alcuni farmaci assunti dopo un trapianto di organi (sono appositamente presi per indebolire il sistema immunitario, riducendo così il suo rifiuto dell'organo trapiantato);
  • HIV o AIDS.

Diagnosi di polmonite

Il medico può spesso diagnosticare la polmonite chiedendoti i sintomi e esaminando il torace. In alcuni casi, potrebbero essere necessari ulteriori studi. A volte la polmonite è difficile da diagnosticare, poiché molti sintomi coincidono con altre malattie, come raffreddore, bronchite e asma..

Per fare una diagnosi, il medico può prima chiedere:

  • Respiri più spesso del solito?
  • Soffri di affanno (senti senza fiato)
  • da quanto tempo tossisci;
  • Espettorate espettorato e di che colore è?
  • I dolori al petto aumentano quando inspiri o espiri.

Il medico misurerà probabilmente la tua temperatura e utilizzerà uno stetoscopio per ascoltare il petto davanti e dietro per determinare se riesci a sentire i caratteristici suoni scoppiettanti o tintinnanti. Può anche ascoltare la tua gabbia toracica toccandola. Se i tuoi polmoni sono pieni di liquido, emettono un suono diverso da quello dei polmoni normali e sani..

Il medico ti indirizzerà a una radiografia del torace e ad altri test per confermare la diagnosi. Una radiografia del torace può mostrare quanto i polmoni siano gravemente colpiti. Una radiografia aiuta anche il medico a distinguere la polmonite da altre malattie polmonari infettive, come la bronchite. Inoltre, vengono eseguiti un test dell'espettorato e un esame del sangue. L'analisi dell'espettorato o dei campioni di sangue aiuta a determinare la causa dell'infezione: un batterio o un virus..

Screening del carcinoma polmonare

Sebbene rara, la polmonite può essere un sintomo di carcinoma polmonare latente nei fumatori e nelle persone di età superiore ai 50 anni. Se rientri in uno di questi gruppi, il medico può sottoporti a una radiografia del torace. Il carcinoma polmonare a raggi X di solito sembra una massa di "bianco-grigio".

Se un esame radiografico non rivela il cancro, si consiglia di scattare una seconda foto dopo 6 settimane. Questo per garantire che i polmoni stiano bene..

Trattamento di polmonite (polmonite)

I pazienti con polmonite lieve sono generalmente trattati con successo a casa. Gli vengono somministrati antibiotici, molta acqua e la massima tranquillità. Nei casi più gravi, può essere necessario un trattamento ospedaliero..

Trattamento della polmonite a casa (ambulatoriale)

La tosse può continuare per altre 2-3 settimane dopo la fine del ciclo di antibiotici e la sensazione di affaticamento può persistere ancora più a lungo, perché il corpo si riprenderà dalla malattia. Se i sintomi non iniziano a risolversi entro due giorni dall'inizio del trattamento, informi il medico. L'effetto del trattamento potrebbe non essere per i seguenti motivi:

  • i batteri che causano l'infezione possono essere resistenti agli antibiotici che hai assunto: il medico può prescriverti un altro antibiotico in cambio di te o in aggiunta al primo;
  • un'infezione può essere causata da un virus, non da un batterio - gli antibiotici non agiscono sui virus e il sistema immunitario del tuo corpo dovrà combattere l'infezione virale stessa producendo anticorpi.

Per alleviare i sintomi della polmonite, è possibile assumere antidolorifici come il paracetamolo o l'ibuprofene. Aiuteranno ad alleviare il dolore e far scendere il calore. Non dovresti assumere l'ibuprofene se hai:

  • allergia all'aspirina o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS);
  • asma, malattie renali, ulcera allo stomaco o disturbi digestivi.

Non è raccomandato assumere medicinali per la tosse che inibiscono il riflesso della tosse (codeina, libexina, ecc.). Una tosse aiuta a liberare i polmoni dall'espettorato, quindi se si interrompe la tosse, l'infezione può rimanere più a lungo nel corpo. Inoltre, ci sono poche prove dell'efficacia dei soppressori della tosse. Una bevanda calda con miele e limone aiuterà ad alleviare il disagio causato dalla tosse. Bevi molti liquidi per prevenire la disidratazione e rilassati molto per aiutare il tuo corpo a riprendersi.

Se fumi, ora è più importante che mai smettere di fumare, poiché danneggia i polmoni.

La polmonite viene raramente trasmessa da una persona all'altra, quindi il paziente può essere circondato da persone, compresi i membri della famiglia. Tuttavia, le persone con un sistema immunitario indebolito dovrebbero evitare il contatto con un paziente con polmonite prima che inizi a riprendersi..

Dopo aver alleviato i sintomi, potrebbe essere necessario più tempo per recuperare completamente. In questo caso, la tosse può persistere. Se questo ti disturba, parla con il medico..

Terapia della polmonite ospedaliera (ospedaliera)

Per sintomi gravi, potrebbe essere necessario andare in ospedale per il trattamento. Il trattamento ospedaliero includerà l'assunzione di antibiotici e liquidi per via endovenosa attraverso un contagocce e / o ossigeno attraverso una maschera di ossigeno per facilitare la respirazione.

In casi molto gravi di polmonite, l'aria può essere fornita ai polmoni attraverso un ventilatore nell'unità di terapia intensiva e unità di terapia intensiva..

Il medico probabilmente ti chiederà di venire di nuovo circa 6 settimane dopo aver iniziato a prendere antibiotici. In alcuni casi, può prescrivere studi ripetuti, ad esempio una radiografia del torace, se:

  • i sintomi non hanno cominciato a manifestarsi di meno;
  • i sintomi sono tornati;
  • Fumi;
  • hai più di 50 anni.

Complicanze della polmonite

È più probabile che si verifichino complicanze della polmonite negli anziani, nei bambini piccoli e nelle persone con determinate malattie croniche, come il diabete. In caso di complicanze, si verrà indirizzati in un ospedale per il trattamento.

Le complicazioni più comuni di polmonite - pleurite, ascesso polmonare e avvelenamento del sangue (sepsi) - sono descritte di seguito..

La pleurite è un'infiammazione della pleura, la sottile membrana tra i polmoni e il torace. In casi più rari, il liquido può accumularsi nello spazio tra i polmoni e le pareti della cavità toracica. Questo fenomeno si chiama "versamento pleurico". Versamento pleurico osservato nella metà delle persone trattate per polmonite in ospedale.

Il fluido può esercitare pressione sui polmoni, rendendo difficile la respirazione. Il versamento pleurico di solito scompare da solo come trattamento per la polmonite. In circa uno su 10 casi di trattamento della polmonite in ospedale, i batteri nella cavità pleurica vengono infettati dal pus, che provoca l'accumulo di pus, il cosiddetto empiema.

Di solito lo scarico purulento viene escreto con un ago o un tubo sottile. Nei casi più gravi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere il pus ed eliminare il danno arrecato alla pleura e ai polmoni.

L'ascesso polmonare è una rara complicanza della polmonite che si verifica più spesso nelle persone con altre malattie gravi o nelle persone che abusano di alcol. Un ascesso del polmone è un riempimento con pus di una cavità nei tessuti del polmone. Tosse espettorato con un odore sgradevole, gonfiore delle dita delle mani e dei piedi - sintomi di ascesso polmonare.

Gli ascessi sono spesso trattati con antibiotici. Di solito, viene prescritto un ciclo di antibiotici per via endovenosa, quindi - prendendo antibiotici sotto forma di compresse per 4-6 settimane. La maggior parte dei pazienti sperimenta un miglioramento in 3-4 giorni. È importante non rinunciare al ciclo prescritto di antibiotici, anche se ti senti completamente sano per evitare una nuova infezione dei polmoni. Circa una persona su 10 con un ascesso polmonare ha bisogno di un intervento chirurgico per pompare il pus dall'ascesso o rimuovere la parte interessata del polmone.

L'avvelenamento del sangue è un'altra complicazione rara e grave della polmonite, nota anche come sepsi. Sintomi di sepsi:

  • temperatura corporea elevata (febbre) - 38º C o superiore;
  • palpitazioni e respirazione del cuore;
  • bassa pressione sanguigna (ipotensione), in cui si avvertono vertigini nella posizione verticale del corpo;
  • cambiamento di comportamento, ad esempio disorientamento nello spazio e nel tempo;
  • minzione ridotta;
  • pelle fredda, pallida e umida;
  • perdita di conoscenza.

Quando il sangue è infetto, l'infezione può diffondersi ad altri organi, come:

  • membrane esterne del cervello (meningite);
  • la membrana della cavità addominale (peritonite);
  • rivestimento interno del cuore (endocardite);
  • articolazioni (artrite settica).

Questi tipi di infezioni sono anche chiamati "infezioni metastatiche" (dalla parola "metastasi" - un focus secondario distante del processo patologico) e di solito procedono in modo grave. Alte dosi di antibiotici sono prescritte per il loro trattamento..

Quale medico dovrei contattare per la polmonite?

Utilizzando il servizio NaPravka, puoi trovare un buon terapista o un pediatra che di solito è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento ambulatoriale della polmonite. Se ti viene offerto il ricovero in ospedale, puoi scegliere tu stesso un ospedale per malattie infettive.

Come non infettare gli altri con la polmonite

Puoi fermare la diffusione di microrganismi da te ad altre persone seguendo le regole igieniche. Ad esempio, quando si tossisce o si starnutisce, coprire la bocca e il naso con un fazzoletto monouso. Getta immediatamente i fazzoletti usa e getta nella spazzatura o nel water - i microrganismi possono vivere per diverse ore dopo aver lasciato la cavità nasale o orale. Lavarsi le mani regolarmente per impedire il trasferimento di agenti patogeni ad altre persone e il loro trasferimento a vari oggetti..

Le persone a rischio devono essere vaccinate per proteggere dalla polmonite. Si raccomandano le seguenti vaccinazioni:

  • vaccinazione contro pneumococco (vaccino pneumococcico);
  • vaccino antinfluenzale.

Il fumo, l'abuso di alcool e l'uso di droghe per via endovenosa possono aumentare la probabilità di contrarre la polmonite. Il fumo danneggia i polmoni e, di conseguenza, diventano più sensibili alle infezioni. Quindi, se fumi, il modo migliore per prevenire la polmonite è smettere di fumare.

È stato dimostrato che l'uso eccessivo e prolungato di alcol indebolisce i meccanismi naturali di protezione dei polmoni dalle infezioni, il che li rende più suscettibili alla polmonite. Secondo uno studio, il 45% delle persone ricoverate in ospedale con una diagnosi di polmonite ha abusato di alcol..

L'abuso di alcol è un uso regolare in eccesso rispetto alla norma consentita. L'uso regolare si riferisce all'assunzione di alcol ogni giorno o quasi tutti i giorni della settimana. L'abuso di alcol non solo aumenta il rischio di polmonite, ma aumenta anche la probabilità che si verifichi in una forma più grave. Secondo le statistiche, la probabilità di morte per polmonite tra i consumatori di alcol è da 3 a 7 volte superiore alla media della popolazione.