Molto spesso, i genitori dubitano di fare Mantoux per il raffreddore. Dopotutto, non ci sono abbastanza controindicazioni a questa procedura. Pertanto, ogni persona sobria penserà se mettere in pericolo il proprio bambino o attendere un momento più favorevole.

A cosa serve la manta?

Prima di tutto, questa procedura viene eseguita per determinare la risposta del corpo alla tubercolosi. A cosa serve la manta? Per vedere la risposta del corpo ai prodotti di scarto del bacillo di Koch. Questo test immunologico consente di determinare la sensibilità dell'organismo a questo batterio..

A causa del fatto che ogni neonato nell'ospedale di maternità è stato vaccinato con BCG, quindi durante questo periodo avrebbe dovuto sviluppare l'immunità a varie forme di tubercolosi. Ma non esiste una garanzia completa per questo. Pertanto, in modo che in futuro la tubercolosi non diventi una grave minaccia per la salute del bambino e producano mante. Una piccola quantità di antigene batterico per tubercolosi viene iniettata sotto la pelle del bambino. Successivamente, viene monitorato il sito di iniezione. Se BCG ha funzionato correttamente, la traccia è quasi impercettibile o si osserva un gonfiore. La reazione di Mantoux è negativa.

È possibile fare manti per il raffreddore?

La maggior parte delle persone si rifiuta di fare manti se hanno i minimi segni di raffreddore, perché hanno paura di peggiorare le loro condizioni o addirittura il virus della tubercolosi, che a loro avviso possono essere rilevati. Ma al momento sono fondamentalmente sbagliati. È possibile fare manti per il raffreddore? Può. Ma non è un dato di fatto che i risultati ottenuti alla fine saranno plausibili e mostreranno il quadro reale, poiché la reazione sotto l'influenza di ulteriori infezioni virali potrebbe essere errata.

Pertanto, in questo caso, è possibile fare manti per il raffreddore, ogni adulto decide autonomamente. Se sei sicuro che i risultati possano essere distorti, allora dovresti aspettare almeno due settimane e quindi controllare la reazione.

È possibile fare manti con il raffreddore per un bambino?

Ogni genitore dovrebbe pensare bene a questo problema. Nonostante il fatto che non si verifichino ulteriori reazioni negative sul mantello, ad eccezione di un gonfiore errato del sito di iniezione, è meglio posporre questa procedura. Dopo tutto, dopo aver ricevuto risultati che non corrispondono alla realtà, dovrai visitare un singolo medico per dimostrare che il bambino è assolutamente sano. Sebbene, nella maggior parte dei casi, un lieve raffreddore non influisca in alcun modo sui risultati finali. Pertanto, è possibile fare il mantha con il raffreddore per un bambino, ogni genitore decide sulla base della propria esperienza e conoscenza.

È possibile fare manti per il raffreddore con la febbre

Questo problema dovrebbe essere considerato molto più seriamente. Dopotutto, è possibile fare manti con un raffreddore con una temperatura, è necessario decidere da soli. Molto spesso, la causa della febbre è un'infezione virale o batterica, ed è ciò che distorcerà la situazione reale. Se un adulto ha intenzione di fare mantu, allora deve prima pensare più volte. Nel caso di un bambino, dovresti assolutamente rifiutare, poiché le informazioni ottenute a seguito del test saranno distorte nel 90% dei casi.

Dopo quanto dopo un raffreddore puoi fare la manta?

Se un terapista o un pediatra è stato coinvolto nel trattamento di un raffreddore, può indicare con precisione la data in cui può essere effettuata una reazione al mantello. Ognuno concreto ha il suo termine. Dopotutto, tutto dipende dall'handicap della malattia e da come è andata. Inoltre, si tiene conto dell'immunità umana. Per gli adulti, sebbene manti venga eseguito raramente, poiché tutti i test necessari avrebbero dovuto essere eseguiti prima dei 18 anni, una reazione alla manta può essere effettuata non prima di due settimane dopo la malattia.

Quanto dopo un raffreddore puoi fare manti per un bambino, decide anche il pediatra. Poiché è necessario esaminare le condizioni del bambino, determinare le sue condizioni attuali. E se non ci sono interferenze, allora puoi fare un test sulla manta già un mese dopo un completo recupero. Ma, immediatamente prima della procedura, è necessario visitare nuovamente il pediatra e ottenere l'autorizzazione per condurre la procedura.

Controindicazioni al test di Mantoux

Ci sono periodi nella vita o condizioni in cui le controindicazioni al test sulla manta devono essere prese in considerazione al cento per cento.

Controindicazioni generali dovrebbero essere evidenziate:

  • Infezioni respiratorie acute e virali con cui un adulto o un bambino è attualmente malato.
  • La presenza di aumento della temperatura corporea.
  • Tosse e naso che cola.
  • Corso attivo di reazioni allergiche.

In questo caso, il test del mantello deve essere rinviato solo all'ora stabilita. Al massimo in un mese puoi condurre una reazione a manti e non preoccuparti dell'affidabilità dei risultati..

Sfortunatamente, possiamo dire che ci sono anche controindicazioni per tutta la vita al test del mantello. Questi includono convulsioni epilettiche, psoriasi e alcune altre malattie della pelle. Tuttavia, se quest'ultimo è guarito, è possibile condurre un test sul manti.

È possibile avere un raffreddore da mantoux?

Non vale la pena preoccuparsi di questo problema. È possibile avere un raffreddore da Manti? No. La reazione a Manti non indebolisce in alcun modo il corpo. Inoltre, la tubercolosi, pur gestendo la tubercolina, è anche impossibile ammalarsi. Per questo motivo, non dovresti rifiutare mantoux.

Il diritto di tutti a decidere se è consigliabile fare manti per il raffreddore o meno. Molto spesso, preoccupandosi di risultati inaffidabili, si rifiutano semplicemente di eseguire i test fino a quando non si riprendono completamente.

Quando è controindicato essere vaccinato con Mantoux

Mantoux è un test sottocutaneo che consente di identificare la risposta del corpo all'agente causale della tubercolosi. A differenza della maggior parte delle vaccinazioni che provocano un lieve grado di malattia, questo campione contiene solo batteri non vitali per la tubercolosi. Non comporta alcun effetto collaterale, tuttavia ci sono alcune controindicazioni a Mantoux. Tuttavia, i genitori spesso si chiedono se sia possibile effettuare un test alla tubercolina dopo un raffreddore e quali conseguenze ciò possa comportare..

Quando non puoi fare manti a un bambino

Tale test di tubercolosi è ampiamente usato in medicina per la diagnosi precoce della malattia, tuttavia, è impossibile fare una diagnosi basata solo su questi risultati. Una reazione positiva non indica sempre una malattia. In alcuni casi, tali indicatori sono una conseguenza della vaccinazione con BCG, che viene effettuata nella prima infanzia. Inoltre, i genitori spesso lamentano che il bambino ha iniziato a tossire dopo la comparsa del vaccino o del moccio.

Negli ultimi anni, molti hanno iniziato a criticare questo metodo di diagnosi ed esprimere dubbi sulla sua efficacia. Nonostante ciò, il test della tubercolina continua ad essere ampiamente utilizzato, poiché non esiste ancora un metodo alternativo per rilevare la tubercolosi nei bambini nelle prime fasi.

Per ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali e aumentare l'accuratezza del risultato, i medici hanno iniziato ad affrontare in modo più razionale i problemi dei test per la tubercolosi. Ciò riguarda principalmente l'identificazione di possibili controindicazioni e l'ottenimento del consenso dei genitori.

Per il test di Mantoux, le controindicazioni sono generalmente suddivise in 2 categorie:

Le seguenti condizioni e patologie possono essere incluse nell'elenco delle controindicazioni assolute nei bambini:

  • maggiore sensibilità individuale;
  • gravi patologie neurologiche;
  • complicanze dopo aver ricevuto la vaccinazione contro il BCG nella prima infanzia.

Con tali indicazioni, un test non è raccomandato per un bambino malato.

C'è anche un elenco di controindicazioni temporanee per la vaccinazione:

  • febbre e raffreddori;
  • rinite con moccio;
  • tosse per il raffreddore;
  • mal di stomaco;
  • malattie dermatologiche;
  • periodo di esacerbazione di malattie croniche;
  • infezione virale acuta;
  • recente trattamento per altre malattie.

Pertanto, il test non deve essere eseguito per raffreddori e altre malattie. Si consiglia di effettuare l'iniezione un po 'più tardi, quando i sintomi vengono eliminati. Mantoux dopo la vaccinazione contro l'influenza e altre malattie deve essere prescritto con un intervallo di almeno un mese.

A una temperatura

La febbre non è una malattia, ma un sintomo. È una risposta immunitaria all'ingestione di microrganismi patogeni (batteri, virus) nel corpo umano. Pertanto, se la temperatura corporea del bambino è superiore a 37 ° C, ciò indica la presenza di una malattia.

Il medico deve esaminare attentamente i bambini prima dell'appuntamento. Sintomi come malessere generale e febbre dovrebbero causare un fallimento temporaneo del test..

In altre parole, non puoi fare Mantoux nei casi in cui il bambino è malato.

Alcuni genitori si lamentano che la temperatura aumenta nei bambini entro pochi giorni dal test. Questo può accadere per diversi motivi:

  • al momento del test della tubercolina, il bambino non stava bene (consegnato a Mantoux con un raffreddore);
  • c'è una maggiore sensibilità alla tubercolina;
  • il vaccino somministrato sotto la pelle era scaduto o di scarsa qualità;
  • il corpo ha un focus di infiammazione.

Quando la temperatura aumenta dopo il test di Mantoux, i genitori devono agire come segue.

  1. Se la temperatura viene mantenuta entro + 37,0... + 37,5 ° C, potrebbe trattarsi di una reazione individuale del corpo alla sostanza introdotta. Se compaiono altri sintomi, consultare un pediatra..
  2. Se la temperatura supera i 38... 39 ° C, dovresti chiamare la casa del medico o l'ambulanza.

Quando si tossisce

Mantoux non è raccomandato per la tosse in un bambino, dolore e mal di gola. Questo perché il risultato del campione può essere falso positivo. Tuttavia, quando si esamina un bambino che tossisce, i medici prestano attenzione non solo alla presenza di tosse, ma anche alla natura di questo sintomo.

Se la malattia del bambino è progredita senza febbre, il test può essere inserito dopo la malattia dopo 10-14 giorni.

Dopo aver eliminato i sintomi di una malattia complicata dalla febbre, è necessario attendere almeno 30 giorni prima di effettuare un test di tubercolosi.

In molti casi, dopo la bronchite, una tosse secca può persistere a lungo. Questo sintomo si chiama fenomeno residuo. In questo momento, puoi immediatamente fare Mantoux per i bambini, se i risultati dei test non hanno rivelato la patologia.

Se il bambino tossisce dopo il test, il sintomo non è un segno di tubercolosi. Un colpo di tosse dopo Mantoux appare per il motivo che anche prima del test, il bambino era in contatto con persone malate.

Rinorrea

Sulla questione se è possibile mettere un test di Mantoux per un raffreddore in un bambino, le opinioni dei medici sono state divise.

Secondo una versione, l'iniezione di tubercolina sotto la pelle non è un vaccino. Con il suo aiuto, puoi rilevare solo una reazione ai batteri della tubercolosi. Per questo motivo, tale test non influisce sulle condizioni generali del bambino e non dovresti avere paura del deterioramento. Pertanto, il vaccino può essere somministrato con tosse e leggera congestione nasale..

Quando si esaminano i bambini, molti pediatri prestano attenzione non tanto al naso che cola, ma alla sua causa e ai sintomi associati. Se la temperatura e altre manifestazioni della malattia sono assenti, il test può essere eseguito con un raffreddore in un bambino.

Inoltre, anche la causa della malattia è un indicatore importante. Nei bambini, la rinite può essere associata non solo alla presenza di infezione nel corpo, ma anche a una reazione allergica. In quest'ultimo caso (specialmente se il sintomo non dipende dalla stagione), può essere fatta un'iniezione.

Secondo il secondo punto di vista, Mantoux e il moccio sono incompatibili. In altre parole, prima di condurre un test per la reazione del corpo, il bambino deve essere completamente sano.

Anche se non ci sono effetti collaterali, l'accuratezza di tale test può essere bassa..

La stessa opinione è stata espressa sulla combinazione del test di Mantoux e del comune raffreddore Komarovsky. Prima di tutto raccomanda di curare il bambino e solo successivamente di concordare la vaccinazione..

Se il moccio è apparso dopo Mantoux, ciò indica una precedente infezione del bambino con una malattia respiratoria e un lungo periodo di incubazione.

Diarrea

Nausea, attacchi di vomito, disturbi delle feci, grave flatulenza sono tutte controindicazioni temporanee a Mantoux. Se il bambino ha questi segni, il compito principale è trovare la causa della patologia.

Se un'indigestione è direttamente correlata all'uso di alimenti di bassa qualità o inappropriati, la procedura di test può essere prescritta 7-8 giorni dopo l'eliminazione dei sintomi.

Se la causa risiede in un'infezione intestinale, è necessario iniziare un ciclo completo di trattamento il più presto possibile. Prima di tutto, il medico prescrive un'analisi per identificare l'agente causale dell'infezione. Sulla base dei risultati, vengono selezionati i medicinali. Al termine della terapia, il bambino dovrà nuovamente superare i test per monitorare la condizione. Se non vengono rilevati microrganismi patologici, il medico può prescrivere un test per la tubercolina.

Malattie neurologiche

Alcuni genitori si chiedono se Mantoux possa essere fatto se il bambino ha una patologia del sistema nervoso. Questa domanda dovrebbe essere indirizzata direttamente a uno specialista ristretto (neurologo). La diagnosi e lo stato attuale di un piccolo paziente influiscono sul processo decisionale..

In alcune malattie è valido un ritardo temporaneo nel test. Dopo aver risolto i sintomi o quando viene raggiunta la remissione, il medico può raccomandare una procedura..

C'è anche un elenco di malattie in cui il divieto di un test alla tubercolina viene mantenuto per tutta la vita..

Malattie della pelle

La presenza della maggior parte delle malattie dermatologiche è una controindicazione al test di Mantoux. I medici raccomandano vivamente un ciclo completo di trattamento per eliminare tutti i sintomi. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le malattie della pelle possono causare una distorsione del risultato del test..

Allergia

I sintomi allergici (naso che cola, tosse, congestione nasale, eruzioni cutanee) che sono comparsi pochi giorni prima della procedura sono spesso considerati controindicazioni. Tuttavia, in alcuni casi, è ancora possibile effettuare un test.

Se i bambini sono inclini alla dermatite, informi il medico. In alcuni casi, i medici raccomandano di somministrare a tuo figlio un antistaminico..

Tali azioni aiuteranno a ridurre il rischio di possibili reazioni..

Se il bambino ha la tendenza a manifestazioni stagionali di allergie (ad esempio, su lanugine di pioppo in primavera o polline di piante), puoi mettere Mantoux dopo la malattia.

Varicella

La varicella è facile da ammalare, perché è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Il virus della varicella provoca questa malattia. Nell'infanzia, i sintomi della malattia sono molto più facili da trasportare, ma per evitare complicazioni durante questo periodo, tutte le istruzioni del medico devono essere rigorosamente osservate.

Il periodo di recupero dopo la malattia è lungo, quindi può coincidere con il tempo delle vaccinazioni di routine nei bambini o del test della tubercolina. I medici notano che con i sintomi della malattia e qualche tempo dopo, un test non è raccomandato. Ci sono diverse ragioni per questo.

Il corpo di un bambino fa molti sforzi per combattere il virus. L'immunità durante la malattia è indebolita e deve essere attivamente ripristinata. Le contro-infezioni che entrano nel corpo possono portare a un peggioramento delle condizioni del paziente.

Inoltre, con l'introduzione dell'iniezione di tubercolina sotto la pelle, il sistema immunitario non risponde sempre correttamente al test..

Il risultato potrebbe essere falso positivo. Nella maggior parte dei casi, i bambini possono essere vaccinati 3 mesi dopo la varicella. Se il decorso della malattia è stato grave e il periodo di recupero è stato lungo, si consiglia di eseguire il test non prima di 5-6 mesi dopo il recupero.

Perché è pericoloso

Con la varicella e l'alta temperatura, i medici proibiscono categoricamente di fare un test. Tuttavia, ci sono prove che a volte il test può essere messo con una tosse e un leggero raffreddore. Per accettare questo passaggio o scrivere un rifiuto della procedura, i genitori devono decidere da soli. In questo caso, è necessario essere consapevoli delle conseguenze che possono verificarsi se al bambino è stato somministrato Mantoux dopo la malattia o nel corso della malattia:

  1. Risultati dei test errati. In una persona malata, l'immunità potrebbe non rispondere correttamente al vaccino somministrato. La reazione di Mantoux con controindicazioni può dare un risultato falso positivo. Allo stesso tempo, ai bambini viene prescritto un potente trattamento in assenza della malattia. Per assicurarsi che i risultati del test siano corretti, il medico può ordinare un ulteriore esame radiografico, in cui il corpo riceve una dose di radiazioni dannose. Con un risultato falso negativo, i bambini non ricevono il trattamento necessario.
  2. Possibili effetti collaterali Il test stesso non porta a effetti collaterali (ad esempio, tosse dopo Mantoux). Un'eccezione è una reazione allergica. Ciò è spiegato dal fatto che la quantità di tubercolina somministrata sotto la pelle è minima. Tuttavia, con tosse e naso che cola (se c'è un'infezione nel corpo), un vaccino sottocutaneo può peggiorare le condizioni generali del bambino. Quindi la reazione di Mantoux con il naso che cola può essere accompagnata da febbre o altri sintomi.

Quanto dopo la malattia puoi fare Mantoux

È impossibile rispondere inequivocabilmente alla domanda su quanto tempo puoi fare Mantoux dopo la malattia del bambino. Diversi fattori influenzano questo indicatore:

  • diagnosi;
  • la causa della malattia;
  • condizioni generali del bambino.

Dopo la SARS, che non era accompagnata da una temperatura elevata, è consentito fare Mantoux immediatamente dopo la malattia e un breve periodo di recupero. In media, sono necessari circa 7 giorni per eliminare gli effetti residui..

Con un naso che cola e una tosse con febbre alta, il corpo avrà bisogno di 20-30 giorni per recuperare.

L'intervallo più lungo è necessario dopo che il bambino ha avuto la varicella. In questi casi, puoi fare Mantoux dopo la malattia solo dopo 3-5 mesi.

In ogni caso, è richiesto un appuntamento individuale di un pediatra, che determina i possibili tempi della vaccinazione.

Dovrei fare Mantoux dopo la malattia

Non puoi fare Mantoux dopo una malattia, devi aspettare un certo periodo per un completo recupero del corpo e, in particolare, del sistema immunitario. Anche un raffreddore comune senza un aumento della temperatura corporea è un motivo di astinenza per 5-7 giorni. Le malattie più gravi richiedono assistenza medica da Mantoux per almeno 1 mese. Ad esempio, dopo la varicella, il bambino non viene vaccinato per 6 mesi, dopo il morbillo - 1,5-3 mesi, dopo la mononucleosi - quasi 12 mesi.

Il periodo di tempo per rifiutare un test di Mantoux è determinato dal medico curante / specialista o dal pediatra supervisore. I genitori possono rifiutare da soli - il vaccino non viene messo prima di ricevere il consenso scritto da parte loro.

Mantoux dopo la malattia: perché no

Mantoux immediatamente dopo la malattia non può essere fatto, perché è irto delle seguenti conseguenze:

  • Risultati dei test falsi. L'immunità in un bambino che ha appena avuto una malattia è indebolita il più possibile, pertanto risponderà al vaccino in modo falso. Ciò significa che al paziente può essere prescritto un trattamento con farmaci potenti senza la presenza di un processo patologico. Ma i medici giocano sempre al sicuro e prescrivono un nuovo test di Mantoux..
  • Effetti collaterali intensi. Sono rari specificamente per Mantoux, ma se il vaccino viene somministrato a un bambino immediatamente dopo un raffreddore comune, il corpo può rispondere aumentando la temperatura corporea a livelli critici.

Se la tubercolina viene introdotta in un corpo indebolito, allora la comparsa di:

  • grave debolezza e affaticamento, anche con comportamento inattivo;
  • vertigini, fino alla perdita di coordinazione;
  • nausea e vomito associati al mangiare;
  • costipazione, diarrea, dolore addominale (colica intestinale).

Inoltre, con una bassa immunità, anche le particelle residue di bacillo di Koch che entrano nel corpo possono portare allo sviluppo della tipica tubercolosi. Vale a dire che sono un componente della tubercolina.

Ed ecco di più su cosa sia il vaccino Mantoux.

Quanto è permesso fare Mantoux a un bambino dopo una malattia

Un bambino è autorizzato a fare un test di Mantoux dopo una malattia dopo almeno 7 giorni e questo periodo si applica a un'infezione virale respiratoria acuta comune - il periodo di recupero è molto breve. Ma solo il pediatra nominerà numeri più specifici. Ad esempio, se un paziente ha avuto un raffreddore con un aumento della temperatura corporea, la vaccinazione viene posticipata di 20-30 giorni e dopo la varicella un bambino non può eseguire un test per 3-5 mesi.

Quando è possibile dopo le malattie neurologiche?

Dopo malattie di natura neurologica, la vaccinazione può essere effettuata non prima di un mese dopo il completo recupero. E stiamo parlando solo di condizioni acute che non sono correlate a disordini genetici e congeniti. Se il bambino ha una diagnosi neurologica ed è registrato con uno specialista, è lui che decide di ritirarsi dalla vaccinazione.

Alcune diagnosi neurologiche sono una controindicazione categorica per l'introduzione della tubercolina a scopi diagnostici.

È possibile fare durante o immediatamente dopo un naso che cola, tosse

Se il naso che cola di un bambino, la tosse perde o senza sintomi associati (febbre, mal di testa, brividi, articolazioni / muscoli doloranti), Mantoux può essere fatto immediatamente dopo il recupero o direttamente durante un lieve disturbo.

Il medico deve scoprire cosa ha causato esattamente la rinite / tosse: se non è un agente infettivo, ma un'allergia stagionale, non c'è motivo di ritardare i tempi della vaccinazione.

Quanti giorni dopo l'influenza

L'influenza è una malattia virale e la tubercolina può essere percepita dal sistema immunitario come un altro agente causale della malattia e rispondere positivamente ad essa, pertanto il test viene eseguito solo 14 giorni dopo il completo recupero. Alcuni medici raccomandano di astenersi dalla vaccinazione per un mese e per tutto questo tempo monitorano attentamente le condizioni del bambino al fine di evitare una nuova infezione da virus.

Anche i resti dell'influenza, quando vi è una tendenza generale al recupero, possono dare un risultato del test Mantoux falso positivo. Sì, e la probabilità di deterioramento è molto alta.

È possibile dopo ARVI

ARVI - un'infezione virale respiratoria acuta comporta la ricezione di un colpetto da un test di Mantoux per 7-10 giorni. Il conto alla rovescia inizia dal momento in cui viene fatta la diagnosi, perché anche una tosse residua, un naso che cola lieve senza congestione nasale è una controindicazione alla vaccinazione..

Se l'infezione procede con un aumento critico della temperatura corporea, crampi agli arti inferiori, febbre e confusione, è necessario astenersi dalla vaccinazione per un mese dopo il recupero. Durante questo periodo, i genitori dovrebbero massimizzare l'immunità del bambino: regolare il menu a favore di frutta e verdura, prodotti proteici, seguire un corso di terapia vitaminica.

Reazione di temperatura

L'elevata temperatura corporea non è una malattia, ma un sintomo, ma la reazione alla tubercolina iniettata può essere negativa. Molto spesso, c'è un aumento ancora maggiore della temperatura corporea, mal di testa, nausea e vomito. Insieme, questi segni indicano una risposta inadeguata al vaccino, che richiede la fornitura di cure mediche qualificate.

Prima di un test di Mantoux, il medico deve misurare la temperatura del paziente e anche un indicatore di 36,9 gradi è un motivo per spostare i tempi della vaccinazione.

Quanto dopo le allergie

I classici sintomi allergici sotto forma di eruzioni cutanee, tosse secca, starnuti frequenti, congestione nasale sono considerati controindicazioni al vaccino. Ma se viene diagnosticata un'allergia o se c'è una storia di dermatite, i genitori dovrebbero avvertire il medico di questo. Nella maggior parte dei casi, l'assunzione di antistaminici in anticipo (5-7 giorni prima di Mantoux) risolve il problema e la tubercolina viene somministrata nei tempi previsti.

Se l'allergia è stagionale (polline), dovresti aspettare fino a quando i sintomi scompaiono completamente.

Fare i termini dopo il cambiamento di polmonite

Il limite di vaccinazione standard dopo la polmonite è di 1 mese. Se la malattia era grave, la terapia è stata eseguita a lungo e con un cambio di farmaci e il bambino rimane indebolito 30 giorni dopo la diagnosi, quindi il ritiro dal test di Mantoux può essere prolungato di 3-6 mesi.

Durante il periodo di recupero, il medico deve condurre esami del sangue di controllo, monitorare la temperatura corporea (i genitori tengono un diario di indicatori), monitorare le dinamiche della riabilitazione e tornare a uno stile di vita attivo.

È possibile una settimana dopo la varicella, il morbillo

Dopo la varicella e il morbillo, una vaccinazione è severamente vietata dopo una settimana. Se il bambino ha avuto il morbillo, la sfida è di almeno 1,5 mesi. Specialisti esperti aumentano questo periodo a 3 mesi.

Per quanto riguarda la varicella, anche dopo la scomparsa di tutti i sintomi (e le loro conseguenze), con il pieno recupero del bambino, la tubercolina può essere somministrata per la diagnosi solo dopo 6 mesi. Altrimenti, il risultato potrebbe essere falso positivo e ciò comporta una nuova diagnosi..

Dopo le malattie della pelle

La maggior parte delle malattie dermatologiche sono una controindicazione rigorosa alla vaccinazione contro la tubercolina. Questo divieto si applica anche se i sintomi non si trovano nel sito dell'iniezione sottocutanea..

Se la malattia della pelle non è cronica, ma procede in forma acuta, prima il bambino viene sottoposto a un ciclo completo di terapia, quindi viene mantenuto 1 mese di riabilitazione e solo dopo un esame approfondito ripetuto il pediatra può dare il via libera al test di Mantoux.

Quanto pugnalare il bambino dopo la mononucleosi

La mononucleosi è una malattia infettiva in cui sono interessati i linfonodi. Durante la progressione della patologia, l'immunità del bambino si indebolisce di almeno il 40% e questo livello del sistema protettivo rimarrà per 3-6 mesi anche dopo aver subito la terapia.

La vaccinazione contro la tubercolina viene effettuata solo sei mesi dopo il recupero, molti medici vengono riassicurati e danno un prelievo da Mantoux per 12 mesi.

Se le regole vengono violate, le adenoidi possono crescere, il paziente avrà respiro affannoso, la capacità di respirare attraverso il naso scomparirà e apparirà una voce rauca. Questi problemi possono essere risolti solo chirurgicamente..

Dove ottenere i farmaci Mantoux dopo la malattia

Il farmaco Mantoux dopo la malattia viene somministrato dal medico curante del bambino e questo potrebbe non essere un pediatra. Ad esempio, se uno specialista in malattie infettive ha trattato la varicella, il morbillo o la mononucleosi, deve indicare le raccomandazioni e gli appuntamenti per il periodo di recupero nell'estratto o direttamente sulla scheda del paziente. È in loro che dovrebbe esserci un divieto di vaccinazione.

Un pediatra può anche dare un tocco medico sulla base delle voci nella scheda del bambino da specialisti ristretti: un neurologo, un dermatologo.

Campione medico di Mantoux

Chi determina il periodo per il quale rifiutare la vaccinazione

Il termine per rifiutare un test di Mantoux è determinato solo dal pediatra. Tiene conto della durata e della gravità del decorso della malattia, del passaggio del periodo di riabilitazione, delle condizioni del paziente al momento dell'esame. I genitori possono rifiutare autonomamente la vaccinazione, nessuno potrà mai fare un'iniezione senza il loro consenso scritto a manipolare.

Ed ecco di più sul perché la temperatura è aumentata dopo la vaccinazione di Mantoux..

La rimozione di un test di Mantoux dopo una malattia è la protezione del bambino da ripetuti test forzati, diagnosi complesse e deterioramento delle condizioni generali del bambino. Anche un comune raffreddore, la tosse dovrebbe essere presa in considerazione quando si esamina un paziente - un raffreddore senza aumento della temperatura corporea è anche una ragione per rifiutare un test della tubercolina per 5-7 giorni.

Video utile

Guarda il video l'opinione del Dr. Komarovsky sul test di Mantoux:

È possibile fare Mantoux con il naso che cola: argomenti a favore e contro, possibili conseguenze, opinione del Dr. Komarovsky

La questione se sia possibile fare Mantoux con il raffreddore in un bambino è rilevante. Già nell'ospedale di maternità un bambino sano inizia a essere vaccinato con il vaccino BCG, che fornisce la formazione dell'immunità attiva contro i micobatteri della tubercolosi.

La vaccinazione di routine consente di creare un ampio strato immunitario tra la popolazione, a causa della quale la morbilità infettiva è significativamente ridotta.

Il programma di vaccinazione implica l'introduzione pianificata di vaccini inattivati ​​o attenuati contro varie malattie infettive, che richiede il rigoroso rispetto della tecnica di attuazione e la considerazione di tutte le controindicazioni.

Posso fare Mantoux con il raffreddore??

Viene eseguito un test alla tubercolina o un test di Mantoux modificato per studiare il grado di immunità, che avrebbe dovuto essere sviluppato in risposta all'introduzione dell'agente causale dell'infezione da tubercolosi.

Inizialmente, questa reazione è stata chiamata test Pirke ed è stata eseguita con il metodo di scarificazione (applicando gocce sulla pelle). Tuttavia, dopo diversi decenni, un medico di origine francese - C. Mantoux ha proposto di introdurre la tubercolina solo per via intradermica.

Essendo un antigene difettoso, o aptene, provoca lo sviluppo di una reazione immunologica di tipo ritardato, che normalmente si manifesta 24-72 ore dopo la somministrazione.

Il test della tubercolina è difficile da sopravvalutare, poiché è un buon difensore contro l'infezione e mostra una malattia esistente. Pertanto, la diagnostica della tubercolina (vaccinazione di Mantoux) consente di:

  1. Identificare l'infezione primaria con micobatteri resistenti agli acidi - agenti patogeni della tubercolosi.
  2. Conferma un'infezione già attivata nel corpo che provoca la malattia.
  3. Identificare i portatori di batteri che non hanno manifestazioni e lamentele.
  4. Per selezionare un contingente di bambini bisognosi di vaccinazione di richiamo.
  5. Registrare il numero di persone infette con un diametro di infiltrato post-vaccinazione superiore a 6 millimetri entro un anno.
  6. Identificare le persone infette con una reazione iperergica alla somministrazione di tubercolina.

Reazione del corpo

Tre giorni dopo il test con due unità di tubercolina (TE), viene valutata la reazione di Mantoux, ovvero viene misurato il diametro dell'infiltrato formato o l'area della pelle iperemica.

  • Il diametro dell'infiltrato è fino a 1 mm incluso - questo indica una reazione negativa. Quindi, possiamo dire che nel corpo del bambino non ci sono anticorpi contro i bacilli tubercoli. Ciò può essere dovuto a BCG impropriamente prescritto (ovvero, l'agente patogeno non è entrato affatto nel corpo) o all'immunodeficienza.
  • L'iperemia isolata o l'infiltrato da 2 a 4 mm è la dubbia natura della reazione, cioè ci sono anticorpi anti-tubercolosi nel sangue, ma a bassa concentrazione.
  • L'infiltrato risultante da 5 a 16 mm è una reazione positiva, che indica una tensione sufficiente del collegamento immunitario. Cioè, quando "incontra" l'agente patogeno, il corpo è in grado di dare un adeguato rifiuto.
  • La dimensione dell'infiltrato supera i 17 mm, la comparsa di vescicole, necrosi o linfoadenite regionale è una reazione iperergica, che molto spesso indica la fase attiva della tubercolosi.
  • Il turno di un test alla tubercolina viene impostato quando una reazione negativa passa a una positiva o quando si diagnostica un infiltrato, che è 6 mm in più rispetto alla precedente. È un'indicazione diretta per una consultazione TB.

Tecnica per condurre un test Mantoux modificato

Dopo un esame obiettivo del bambino, il medico inserisce nella scheda ambulatoriale che non ci sono controindicazioni al test e lo manda nella sala di manipolazione.

È possibile fare Mantoux con il raffreddore per un bambino?

Sfortunatamente, spesso l'età dei bambini è caratterizzata da frequenti malattie respiratorie di origine virale, che è associata all'immaturità della funzione immunitaria del corpo e al costante contatto con i bambini che si trovano nel periodo di incubazione di una particolare infezione.

Spesso viene posta una domanda simile: mettono Mantu in un raffreddore? In questo caso, è necessario affrontare la genesi della rinite acuta..

Molto spesso, la rinite è uno dei sintomi di infezioni respiratorie acute o si verifica come una malattia allergica isolata. Entrambe queste condizioni sono accompagnate da un processo infiammatorio nel rinofaringe e dal rilascio di sostanze biologicamente attive come istamina e serotonina, che sono induttori allergici. È solo un test diagnostico che mostra l'assenza o la presenza di anticorpi anti-TB.

Pertanto, l'implementazione del "Pulsante" non complica il decorso della malattia, ma può influire sul risultato stesso, ovvero può verificarsi una risposta falsa positiva o iperergica. Ciò è dovuto all'allergia del corpo e alla sua risposta inadeguata. Al fine di evitare la registrazione con uno specialista della tubercolosi, prendendo un corso di chemioterapia, è necessario astenersi dalla procedura fino al completo recupero.

È possibile fare Mantoux se il bambino ha il moccio e la tosse?

Ancora una volta, la presenza di lamentele di naso che cola e che il bambino tossisce, anche a temperatura corporea normale, indica la persistenza di un'infezione virale o batterica. In alcuni casi, indica una condizione allergica.

Il medico che ha esaminato un bambino del genere non darà il permesso di eseguire la diagnosi della tubercolina, poiché non vuole affrontare false reazioni. In questo caso, viene redatta un'attenzione medica temporanea, vengono prescritte una terapia appropriata e una consultazione ripetuta e la risposta alla domanda se è possibile mettere Mantoux con raffreddore e tosse, si suggerisce.

Test di Mantoux per il raffreddore in un bambino: Komarovsky

È già stato detto sopra cosa accadrà se si fa Mantoux quando si è malati: ciò può portare a una reazione falsa, che viene spesso interpretata come infezione e deve essere inviata a un dispensario della tubercolosi con tutte le conseguenze che ne conseguono.

Komarovsky, un pediatra piuttosto noto, crede anche che il test della tubercolina mostri semplicemente l'immunità e non produca anticorpi specifici nel corpo del bambino.


Allo stesso tempo, il moccio è una manifestazione di una malattia in cui si verificano determinati processi infiammatori che possono portare a una valutazione errata del test..

Posso fare Mantoux con il raffreddore?

Il raffreddore comune nei bambini è spesso causato da virus o dalla loro associazione con batteri e innesca una cascata di processi infiammatori nel tessuto linfoide e del tratto respiratorio.

I sintomi principali sono febbre, rinorrea, tosse, debolezza e talvolta mal di gola.


La presenza di un'infezione acuta o esacerbazione di una cronica è una controindicazione assoluta ai test con la tubercolina, quindi la risposta è negativa.

È possibile vaccinare Mantoux a una temperatura?

Un aumento della temperatura corporea è una reazione adeguata del centro termoregolatorio all'introduzione di microrganismi patogeni. È accompagnato dalla sintesi di sostanze come istamina, bradichinina, leucotrieni, che sono anche caratteristici delle allergie..

Se il bambino ha la febbre di origine infettiva o neurologica (termoneurosi, idrocefalo), il test di Mantoux non viene eseguito fino al completo recupero o stabilizzazione della condizione.

Se la diagnostica della tubercolina è stata comunque eseguita con un raffreddore, allora dovrebbe essere previsto un risultato inaffidabile, ma allo stesso tempo devono essere osservate tutte le raccomandazioni del medico e dell'infermiere (non bagnare il "pulsante" per tre giorni, non applicare alcun unguenti o balsami).

Quanto tempo dopo la malattia posso fare Mantoux?

Nel caso in cui al momento dell'esame il medico rivelasse controindicazioni alla procedura, il test della tubercolina non è affatto escluso, ma semplicemente trasferito.

Secondo i documenti ufficiali, il periodo di sospensione medica è di uno o due mesi dal momento del recupero, che dipende dalle specificità e dalla gravità della malattia. Ad esempio, dopo aver sofferto di una SARS, puoi venire per un test in un mese, mentre è consigliabile dare due mesi per il recupero della polmonite.

Se il medico dubita di quando eseguire il test, è meglio fare un esame del sangue dettagliato, con il quale è possibile escludere i cambiamenti allergici e un'infezione lenta.

Molti genitori sono anche interessati alla domanda: è possibile camminare dopo Mantoux. La procedura eseguita non limita in alcun modo il bambino nelle passeggiate, l'unica cosa è evitare il contatto con pazienti infetti e in nessun caso bagnare l'infiltrato durante le prime 72 ore.

Naso che cola dopo mantoux

Se dopo un test alla tubercolina ci sono manifestazioni catarrali, come naso che cola o tosse, ciò non significa che il bambino si sia ammalato di tubercolosi o abbia sviluppato una complicazione.

Controindicazioni al test di Mantoux

Al fine di evitare un'errata interpretazione dei risultati, è necessario familiarizzare con le controindicazioni assolute per condurre la diagnostica della tubercolina nei bambini:

  • Qualsiasi malattia allergica, batterica o fungina.
  • La presenza di infezione acuta o esacerbazione della patologia cronica. In questo caso, la reazione viene impostata un mese dopo, tenendo conto della scomparsa di tutti i sintomi e i reclami.
  • Quarantena in gruppi organizzati (scuola materna, classi scolastiche).
  • Qualsiasi condizione allergica e malattia.
  • Epilessia.

Metodi alternativi

Nei casi in cui il test con la tubercolina non è possibile per una serie di motivi, vengono utilizzati metodi alternativi per diagnosticare l'infezione da batteri resistenti agli acidi..

  • Diaskintest è ben definito, basato sulla somministrazione intradermica di un allergene ricombinante della tubercolosi, che provoca lo sviluppo di una risposta immunitaria.
  • La tubercolosi può essere sospettata usando un'analisi clinica del sangue periferico. I criteri tipici saranno un aumento della percentuale di coltellate e di globuli bianchi segmentati con una diminuzione simultanea del livello di monociti e linfociti, inoltre aumenta la VES.
  • Esiste anche un test Quantiferon e un metodo di rilevazione mediante PCR (reazione a catena della polimerasi che determina il DNA patogeno).

Posso fare Mantoux con un raffreddore, naso che cola o tosse e come influenzerà il risultato

E prima di tutto, anche prima dell'iniezione, è necessario valutare la salute generale del bambino. Ma se è possibile fare Mantoux con segni di raffreddore o meno, e questo articolo verrà discusso.

Che cos'è un test Mantoux

Mantoux è condotto in cliniche e istituti scolastici per bambini di età inferiore ai 7 anni. Per questo, viene utilizzata una soluzione speciale, in cui vi è un allergene - tubercolina, che provoca una reazione nel corpo. Il risultato viene valutato solo dopo 3 giorni.

La diagnostica della tubercolina non è un vaccino contro la tubercolosi. Viene effettuato al fine di testare l'immunità per la capacità di resistere a corpi estranei..

Per i bambini di età superiore ai 7 anni, il test di Mantoux non viene eseguito. Conduce un diaskintest, che consente anche di determinare la resistenza degli anticorpi immunitari al bacillo di Koch..

Come viene valutata la reazione al campione?

  • 5-9 mm - la reazione è debole;
  • 10-14 mm - positivo;
  • 15-16 mm - pronunciato;
  • oltre 17 mm - nettamente positivo.

Se la reazione del bambino a Mantoux è positiva, ciò non significa che sia malato. Proprio nel suo sangue ci sono anticorpi contro l'agente causale della tubercolosi, cioè era in contatto con il corriere ed è in una zona a rischio aumentato.

Fattori di distorsione

Per ottenere un risultato affidabile, quando si esegue un test di Mantoux, è necessario escludere fattori di distorsione.

Ad esempio, l'identificazione di una reazione falsa positiva del corpo può essere registrata in caso di intolleranza individuale ai componenti della tubercolina, durante malattie infettive o se il bambino ha parenti affetti da tubercolosi. Inoltre, spesso si ricevono risultati errati in assenza della vaccinazione di routine con BCG..

Mantoux e il raffreddore comune

Posso fare Mantoux con il raffreddore? Questo porterà a risultati falsi positivi e danneggerà la salute del bambino? Queste domande riguardano molti genitori. E, secondo i medici, non è necessario condurre un test diagnostico con segni di raffreddore.

E questo è spiegato non solo ottenendo risultati errati, ma anche aumentando i rischi di sviluppare complicanze in un bambino su uno sfondo di infezioni respiratorie acute. Dopo il test, le difese del bambino si indeboliscono e cessa di affrontare il virus.

Ma per quanto riguarda la durata del rinvio del test, ci sono ancora controversie tra scienziati. Alcuni sostengono che Mantoux può essere eseguito già il 10-14 ° giorno dopo lo sviluppo di un raffreddore e anche la presenza di un piccolo raffreddore non ha un ruolo.

Il corpo di un bambino perfettamente sano può anche dare una risposta inadeguata all'introduzione della tubercolina. Può manifestarsi con vari sintomi, ad esempio:

  • un aumento della temperatura al subfebrile;
  • diminuzione dell'appetito;
  • sonnolenza
  • debolezza
  • vertiginoso.

Idee sbagliate e miti

Tra i genitori c'è un'opinione che condurre la diagnostica della tubercolina aumenta significativamente i rischi di sviluppare la tubercolosi. Tuttavia, secondo gli esperti, durante il test di Mantoux, una piccola quantità di tubercolina contenente batteri morti viene iniettata sotto la pelle, che viene rapidamente soppressa dagli anticorpi del sistema immunitario, quindi non puoi ammalarti dall'iniezione stessa.

Ma dopo di ciò, le proprietà protettive del corpo si indeboliscono, il che aumenta la probabilità di infezione. Cioè, il bambino potrebbe catturare la tubercolosi, ma non dal vaccino, ma dopo a causa dell'immunità indebolita.

Esistono alcune condizioni che possono insorgere dopo la diagnosi della tubercolina, che richiedono un maggiore monitoraggio e una visita medica. Questi includono:

  • disturbi intestinali (diarrea, costipazione);
  • vomito
  • eruzioni cutanee locali, reazioni infiammatorie e purulente.

Il test di Mantoux non è una controindicazione all'introduzione di uno stile di vita familiare. Il bambino può tranquillamente frequentare la scuola materna, camminare e nuotare. Tuttavia, le prime 24 ore dopo la vaccinazione sono raccomandate per aderire a un regime delicato..

Esistono poche condizioni in cui il test di Mantoux è controindicato. Ma se un bambino ha un raffreddore con gravi segni clinici, non è possibile eseguire un test alla tubercolina..

Ciò è spiegato dalla presenza nel corpo di un gran numero di virus e batteri. E se la tubercolina viene introdotta in questo momento, il sistema immunitario dirigerà tutte le sue forze per eliminarla, e in questo momento gli agenti infettivi si moltiplicheranno attivamente, portando allo sviluppo di gravi complicazioni.

Mantoux dopo la malattia

La sua durata dipende da diversi fattori: la natura della malattia e lo stadio del suo sviluppo. Quindi, ad esempio, con un raffreddore, il ritardo massimo è di 30 giorni dal momento del completo recupero.

Se un bambino ha una complicazione sotto forma di polmonite sullo sfondo di un raffreddore, in questo caso il farmaco può essere prolungato fino a 60 giorni. In caso di malattie virali (ad esempio, la varicella), il test di Mantoux viene rinviato di 5-6 mesi e in presenza di mononucleosi - per 1,5 anni.

In ogni caso, non dovresti accettare un test già il 2 ° o 3 ° giorno dopo la scomparsa dei sintomi di un raffreddore. L'immunità è ancora indebolita e un'iniezione può provocare non solo il ri-sviluppo della malattia, ma anche l'insorgenza di gravi complicanze.

genitori

Tuttavia, si deve comprendere che nessun altro metodo diagnostico può aiutare a rilevare la tubercolosi nelle prime fasi del suo sviluppo. Ma solo nelle fasi iniziali della malattia puoi facilmente superarla senza causare gravi danni al corpo del bambino. Naturalmente, i genitori hanno il diritto di rifiutare il test, ma ne vale la pena?

  • Esame radiografico;
  • saggio immunoenzimatico (ELISA).

In quelle situazioni in cui i genitori accettano di condurre Mantoux, devono anche sapere che:

  • non è possibile effettuare un'iniezione di tubercolina durante il periodo di quarantena e per il mese successivo;
  • Non è possibile condurre la diagnostica della tubercolina durante le infezioni virali, inclusi i raffreddori;
  • il risultato del test di Mantoux non è la base per fare una diagnosi (con esso, viene determinato il rischio di infezione del bambino e, per giungere a una conclusione definitiva, sarà necessario un esame completo).

Conclusione

Il test di Mantoux è il modo più semplice per diagnosticare la tubercolosi nelle prime fasi del suo sviluppo. Non dà risultati accurati, ma rivela una bassa resistenza del corpo al bacillo di Koch..

Se la diagnostica della tubercolina ha mostrato una reazione positiva, il pediatra deve necessariamente fare riferimento a un medico della tubercolosi e un esame radiografico. Dopo aver esaminato il bambino, il phthisiatrician prescriverà un altro test: un diaskintest. E sulla base e sulla base dei risultati di un esame radiografico, verrà fatta una diagnosi accurata.

È possibile fare il mantha con il raffreddore: il consiglio del pediatra

Che cos'è un test Mantoux? Utilizzando questo test, viene determinata la risposta all'antigene della tubercolosi. Questa procedura viene eseguita regolarmente per i bambini a partire dall'età di uno. Questo per prevenire le malattie e la diffusione della tubercolosi. Posso fare Mantoux con il raffreddore? Questa domanda è descritta in dettaglio nell'articolo..

Come funziona?

Tutti sono abituati a pensare che Mantoux sia un vaccino. Ma in realtà questo è un test. Questo è un test cutaneo. Questa iniezione consente di determinare come il corpo risponde all'agente causale della tubercolosi. Alla nascita, il bambino viene vaccinato contro la tubercolosi, il vaccino si chiama BCG. Il test di Mantoux è un modo per rilevare la presenza di infezione da tubercolosi nel corpo.

Una reazione positiva al test significa che il corpo è infetto da Mycobacterium tuberculosis, ma ciò non significa che il bambino sia malato. Tali bambini sono a rischio. Pertanto, è necessario un attento monitoraggio della loro salute per diversi anni..

Chi sta facendo il test di Mantoux?

Questo test viene eseguito per i bambini quando raggiungono l'età di un anno, se i genitori non hanno rifiutato la procedura firmando un rifiuto scritto.

Mantoux viene eseguito regolarmente, una volta all'anno. I bambini sono considerati più a rischio di contrarre la tubercolosi. Una volta all'anno, il test di Mantoux viene eseguito per tutti i bambini in età scolare. Ma la procedura è controindicata in:

  • la presenza di malattie della pelle;
  • la presenza di reazioni allergiche;
  • malattie come: SARS, infezioni respiratorie acute, influenza;
  • esacerbazione di malattie croniche.

Se uno di questi fattori è presente, il test viene ritardato fino al completo recupero del bambino..

Come viene valutata la reazione del campione??

Dopo 72 ore, il medico controlla la reazione al campione. Questo viene fatto usando un righello. Esistono due tipi di reazioni: un arrossamento della pelle o l'aspetto di una papula (una sezione della pelle che aumenta leggermente nel sito di iniezione).

  1. Negativo: nessuna reazione, punto non più di un millimetro.
  2. Dubbio: la dimensione è da due a quattro millimetri, leggero arrossamento o compattazione sotto forma di papula.
  3. Debole positivo - diametro della papula da cinque a nove millimetri.
  4. Positivo - dimensioni da dieci a quattordici millimetri.
  5. Positivo molto pronunciato: una papula che misura dai quindici ai sedici millimetri.
  6. Un'altra reazione al test di Mantoux è nettamente positiva (la dimensione della papula è superiore a diciassette millimetri).

Posso fare Mantoux con il raffreddore??

Il naso che cola nei bambini accade spesso. Viene in varie origini. Può essere un raffreddore, un'influenza, una reazione allergica a qualcosa. Per capire se è possibile fare Mantoux con il raffreddore, devi prima determinare la natura dell'occorrenza della rinite.

Se un naso che cola è associato a un'allergia, ha senso programmare un test per un altro periodo dell'anno. In presenza di una reazione per tutto l'anno, anche con sintomi come moccio, starnuti e tosse, ma in assenza di temperatura, è possibile eseguire un test.

Se il pediatra ha diagnosticato un bambino con naso che cola a causa di una malattia infettiva, è meglio rimandare il test della tubercolosi.

Perché è meglio non avere un raffreddore??

Non succede nulla, ma i risultati del test potrebbero non essere corretti. Il test di Mantoux è molto importante, poiché aiuta a rilevare la presenza della malattia nelle fasi iniziali. Pertanto, i risultati devono essere accurati..

Se c'è una malattia infettiva, naso che cola, febbre, in questo caso il sistema immunitario dirige tutte le sue forze per combattere la malattia. Per prima cosa devi aspettare che il bambino si riprenda completamente e solo dopo fare un test.

Nonostante il fatto che una tale procedura venga eseguita una volta all'anno, il trasferimento di tempo per due settimane non sarà critico.

Posso fare Mantoux con il raffreddore? Consiglia Komarovsky

Questa è una domanda che preoccupa spesso i genitori, perché la preoccupazione principale per madri e padri è la salute del bambino. Non tutti i genitori sanno se sia possibile o meno, e alcuni esperti non sono d'accordo su questo argomento. Mantoux non è un vaccino, non una vaccinazione, ma solo un test. Tuttavia, per ottenere il giusto risultato, il bambino deve essere completamente sano..

Un bambino può fare Mantoux con il raffreddore? Non puoi rispondere esattamente. Questa decisione, ovviamente, è presa solo dai suoi genitori..

Sebbene, secondo il dott. Komarovsky, in nessun caso questa procedura dovrebbe essere trascurata. In Russia, fino ad oggi, sussiste il pericolo di contrarre un disturbo così grave come la tubercolosi. Secondo le regole, il test di Mantoux deve essere eseguito ogni anno e allo stesso tempo. Ma se un bambino ha il naso che cola e i genitori vogliono giocare al sicuro, allora puoi farlo in una settimana.

L'opinione dei medici su una questione entusiasmante

I medici affermano che non esiste alcuna connessione tra il test di Mantoux e le condizioni del bambino. E alla domanda dei genitori sulla possibilità di vaccinare Mantoux con il naso che cola viene data una risposta positiva. Tuttavia, tale test non sarà di alcuna utilità..

Poiché il corpo del bambino sta combattendo attivamente l'infezione, il risultato del test sarà distorto. E, come dimostra la pratica, i bambini possono sperimentare una reazione allergica al test o peggiorare i sintomi di una malattia infettiva esistente.

Effetti collaterali

Il bambino può manifestare altri effetti collaterali, di cui i genitori raccontano:

  • aumento della temperatura;
  • nausea;
  • mal di testa;
  • debolezza generale;
  • forte prurito nel sito di iniezione;
  • allergia cutanea;
  • tosse dopo il test.

Allo stesso tempo, un naso che cola è la reazione più comune del corpo del bambino al test della tubercolina..

Perché alcuni medici dicono che è possibile eseguire la procedura? Quali sono i professionisti?

Quindi è possibile fare una reazione di Mantoux con un raffreddore? È meglio rimandare la procedura al momento in cui il bambino è completamente sano.

Un naso che cola è uno dei sintomi di infezioni respiratorie acute, causate da batteri diversi dalla tubercolina, che viene iniettato sotto la pelle per controllare il sistema immunitario. Tuttavia, qualsiasi tensione nel sistema immunitario che resiste alla malattia al momento del test influenzerà il risultato. Forse il suo risultato sarà sbagliato.

In presenza di un raffreddore, un'iniezione può influenzare l'immunità del bambino, indebolendolo e peggiorando la salute.

Mantoux non è un metodo accurato per determinare la malattia, un'aggiunta sotto forma di fattori come un'infezione virale renderà più difficile identificare i risultati di un test alla tubercolina. Alla luce di tutto ciò, è meglio attendere il recupero e solo dopo eseguire un test.

I medici non sono ancora d'accordo su questo problema. Alcuni credono che poiché il test di Mantoux non è una vaccinazione, non può avere un effetto negativo sul corpo del bambino, il che significa che la tosse e il moccio non sono una controindicazione.

Argomenti contro"

Altri medici ritengono che il test debba essere eseguito solo quando il bambino è completamente sano. Poiché la presenza di eventuali virus nel corpo può distorcere il risultato.

Alla domanda se è possibile fare un test di Mantoux con il naso che cola, non si può dare una risposta definitiva. La reazione può essere positiva in un bambino con naso che cola o in una persona sana. Se la reazione del test è dubbia, il medico può ordinare un test ripetuto..

I timori dei genitori che possono verificarsi complicazioni dopo il test sono per lo più inverosimili. Il test della tubercolina viene introdotto nel corpo in una quantità molto piccola, incapace di danneggiare il bambino.

Piccola conclusione

Ora sai tutto ciò che è importante sul test di Mantoux. Esistono, naturalmente, altri metodi alternativi per rilevare la tubercolosi. Tuttavia, il test di Mantoux è l'unico modo ufficialmente riconosciuto. E mentre nessun altro studio può sostituirlo.

È possibile fare manti con il naso che cola per i bambini

Cari lettori, oggi considereremo la questione se sia possibile far fronte al raffreddore. Scoprirai quanto tempo dovrebbe trascorrere dopo un completo recupero se decidi di abbandonare la procedura a causa della presenza di sintomi del raffreddore nel corpo.

Mantoux

Questo test è un test immunologico, che consente di determinare l'infezione del corpo del bambino con il bacillo tubercolare. Test della tubercolina - un metodo diagnostico di ricerca, effettuato mediante somministrazione sottocutanea di tubercolina.

Il risultato viene valutato dopo tre giorni. Dal tipo di "pulsanti", viene determinata una reazione positiva o negativa alla tubercolosi. Devi capire che mantoux non è un vaccino. I batteri vivi non vengono introdotti nel corpo dell'arachide.

Questo studio rivela la presenza di anticorpi contro il bacillo di Koch..

Rinorrea

Il muco che viene prodotto nei passaggi nasali impedisce la penetrazione di microrganismi patogeni, l'essiccazione della cavità.

Abbondante secrezione di sostanza mucosa, il moccio indica la presenza di un processo infiammatorio nel rinofaringe, è un naso che cola. Può verificarsi da solo, ad esempio a causa di ipotermia, e può essere il risultato di una reazione allergica e può agire come un segno concomitante di una malattia virale.

Non dimenticare che i bambini hanno ancora strutture interne del naso insufficientemente formate. Stretti passaggi nasali impediscono il deflusso intensivo di muco.

Il naso che cola prolungato può causare complicazioni.

Prova e rinite

I test per la tubercolina vengono sottoposti al bambino in un asilo o in una scuola o quando si visita una clinica. Ci sono casi frequenti in cui un bambino ha segni di raffreddore, quando arriva il momento di condurre un test.

Alcuni genitori accettano di mantu, anche se hanno il naso che cola a causa del fatto che non vogliono andare in clinica da soli in seguito. È molto più facile per loro avere la procedura a scuola..

Tuttavia, va tenuto presente che una grave allergia o infezione virale può essere una controindicazione a questa procedura. Se a un bambino in questa condizione verrà dato un mantello, il risultato può essere considerato affidabile?

In tali casi, è consigliabile consultare un pediatra in modo che possa identificare la causa della rinite che è sorta. Solo un medico può finalmente decidere se eseguire questa procedura ora o è meglio rimandarla fino al recupero.

Prima di decidere di spendere manti, è meglio assicurarsi che il bambino sia completamente sano:

  • non c'è alta temperatura;
  • niente tosse, naso che cola;
  • la pelle è pulita;
  • respirazione regolare;
  • l'appetito è buono;
  • il bambino è attivo;
  • ha un buon sonno.

Se il bambino è stato recentemente malato e anche al momento non ci sono sintomi caratteristici di un raffreddore, è comunque consigliabile attendere un po '. Ufficialmente, un naso che cola non è una controindicazione al manti.

Tuttavia, vale la pena considerare che la rinite può essere un sintomo di alcuni processi più gravi nel corpo. Un campione in questa condizione può portare alla comparsa di un risultato falso positivo o falso negativo..

Quando mio figlio ha i sintomi di un raffreddore, in particolare un naso che cola, mentre è il momento di fare manti, allora rifiuto questa procedura fino a quando non mi riprendo completamente. Questo è esattamente quello che è successo con noi l'anno scorso. Il medico ha detto che non c'è nulla di sbagliato in questo e che puoi ottenere una diagnosi.

Ma ho deciso di non correre rischi, ho scritto un rifiuto a scuola e poi, due settimane dopo una completa guarigione, ho portato mio figlio in un policlinico per condurre un test mantoux. Trovo inutile sottoporsi a questa procedura se ci sono sintomi di raffreddore, perché il risultato potrebbe essere inaffidabile.

Mantoux e il raffreddore comune

I raffreddori sono generalmente causati da virus o un'infezione mista. Questo avvia una serie di processi infiammatori del sistema respiratorio. Si verifica:

In questo caso, non è possibile condurre un test mantoux. Il risultato in questa condizione può essere falso positivo. Solo con una ipertermia la sintesi di bradichinina, istamina, caratteristica di una reazione allergica, aumenta.

Rinite dopo il test

La comparsa di un naso che cola dopo il mantello può indicare sia un effetto collaterale che il fatto che al momento della diagnosi il bambino era già portatore di un'infezione virale o è suscettibile all'influenza diretta degli allergeni. In ogni caso, la comparsa di un tale effetto collaterale deve essere segnalata al medico. Sarà in grado di esaminare il bambino e determinare l'eziologia del raffreddore comune e, se necessario, prescrivere farmaci.

Periodo di recupero

Se il mantello non è stato eseguito durante la tosse e il naso che cola in corrispondenza dell'arachide, hai deciso di rimandare questa procedura fino al completo recupero, quindi quanto tempo ci vorrà per eliminare completamente il corpo dei virus? Infatti, spesso in assenza di manifestazioni esterne, l'infezione può ancora persistere.

Si ritiene che sia meglio aspettare 14 giorni, almeno, in alcuni casi al mese, due, ad esempio, con la polmonite. Per assicurarti che il bambino sia davvero assolutamente sano e che non rimanga traccia di virus, puoi eseguire un esame del sangue clinico.

Alternativa

In situazioni in cui non è possibile effettuare un test alla tubercolina, gli specialisti possono offrire un'altra opzione.

  1. Diaskintest. Si basa sull'introduzione di un allergene tubercolare (ricombinante) intradermico. È lui che provoca lo sviluppo di una reazione del sistema immunitario.
  2. Esame del sangue clinico. La conferma della tubercolosi può essere indicata da un'alta crescita di neutrofili segmentati e pugnalati, mentre ci sarà un basso livello di monociti e linfociti, un aumento della velocità di eritrosedimentazione.
  3. Quantiferon Test.
  4. Reazione a catena della polimerasi per la determinazione del DNA di Koch bacillus.

Fare o no mantu con il raffreddore in un bambino è un tuo diritto. Cerca sempre di consultare prima il medico. Ricorda che è meglio testare quando il bambino è completamente sano e non ci sono segni di una malattia fredda o allergica..

Quando è controindicato essere vaccinato con Mantoux

Mantoux è un test sottocutaneo che consente di identificare la risposta del corpo all'agente causale della tubercolosi.

A differenza della maggior parte delle vaccinazioni che provocano un lieve grado di malattia, questo campione contiene solo batteri della tubercolosi non vitali.

Non comporta alcun effetto collaterale, tuttavia ci sono alcune controindicazioni a Mantoux. Tuttavia, i genitori spesso si chiedono se sia possibile effettuare un test alla tubercolina dopo un raffreddore e quali conseguenze ciò possa comportare..

Quando non puoi fare manti a un bambino

Tale test di tubercolosi è ampiamente usato in medicina per la diagnosi precoce della malattia, tuttavia, è impossibile fare una diagnosi basata solo su questi risultati..

Una reazione positiva non indica sempre una malattia. In alcuni casi, tali indicatori sono una conseguenza della vaccinazione con BCG, che viene effettuata nella prima infanzia. Inoltre, i genitori spesso lamentano che il bambino ha iniziato a tossire dopo la comparsa del vaccino o del moccio.

Negli ultimi anni, molti hanno iniziato a criticare questo metodo di diagnosi ed esprimere dubbi sulla sua efficacia. Nonostante ciò, il test della tubercolina continua ad essere ampiamente utilizzato, poiché non esiste ancora un metodo alternativo per rilevare la tubercolosi nei bambini nelle prime fasi.

Per ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali e aumentare l'accuratezza del risultato, i medici hanno iniziato ad affrontare in modo più razionale i problemi dei test per la tubercolosi. Ciò riguarda principalmente l'identificazione di possibili controindicazioni e l'ottenimento del consenso dei genitori.

Le seguenti condizioni e patologie possono essere incluse nell'elenco delle controindicazioni assolute nei bambini:

  • maggiore sensibilità individuale;
  • gravi patologie neurologiche;
  • complicanze dopo aver ricevuto la vaccinazione contro il BCG nella prima infanzia.

Con tali indicazioni, un test non è raccomandato per un bambino malato.

C'è anche un elenco di controindicazioni temporanee per la vaccinazione:

  • febbre e raffreddori;
  • rinite con moccio;
  • tosse per il raffreddore;
  • mal di stomaco;
  • malattie dermatologiche;
  • periodo di esacerbazione di malattie croniche;
  • infezione virale acuta;
  • recente trattamento per altre malattie.

Pertanto, il test non deve essere eseguito per raffreddori e altre malattie. Si consiglia di effettuare l'iniezione un po 'più tardi, quando i sintomi vengono eliminati. Mantoux dopo la vaccinazione contro l'influenza e altre malattie deve essere prescritto con un intervallo di almeno un mese.

A una temperatura

La febbre non è una malattia, ma un sintomo. È una risposta immunitaria all'ingestione di microrganismi patogeni (batteri, virus) nel corpo umano. Pertanto, se la temperatura corporea del bambino è superiore a 37 ° C, ciò indica la presenza di una malattia.

Il medico deve esaminare attentamente i bambini prima dell'appuntamento. Sintomi come malessere generale e febbre dovrebbero causare un fallimento temporaneo del test. In altre parole, non puoi fare Mantoux nei casi in cui il bambino è malato.

Alcuni genitori si lamentano che la temperatura aumenta nei bambini entro pochi giorni dal test. Questo può accadere per diversi motivi:

  • al momento del test della tubercolina, il bambino non stava bene (consegnato a Mantoux con un raffreddore);
  • c'è una maggiore sensibilità alla tubercolina;
  • il vaccino somministrato sotto la pelle era scaduto o di scarsa qualità;
  • il corpo ha un focus di infiammazione.

Quando la temperatura aumenta dopo il test di Mantoux, i genitori devono agire come segue.

  1. Se la temperatura viene mantenuta entro + 37,0... + 37,5 ° C, potrebbe trattarsi di una reazione individuale del corpo alla sostanza introdotta. Se compaiono altri sintomi, consultare un pediatra..
  2. Se la temperatura supera i 38... 39 ° C, dovresti chiamare la casa del medico o l'ambulanza.

Quando si tossisce

Mantoux non è raccomandato per la tosse in un bambino, dolore e mal di gola. Questo perché il risultato del campione può essere falso positivo. Tuttavia, quando si esamina un bambino che tossisce, i medici prestano attenzione non solo alla presenza di tosse, ma anche alla natura di questo sintomo.

Se la malattia del bambino è progredita senza febbre, il test può essere inserito dopo la malattia dopo 10-14 giorni.

Dopo aver eliminato i sintomi di una malattia complicata dalla febbre, è necessario attendere almeno 30 giorni prima di effettuare un test di tubercolosi.

In molti casi, dopo la bronchite, una tosse secca può persistere a lungo. Questo sintomo si chiama fenomeno residuo. In questo momento, puoi immediatamente fare Mantoux per i bambini, se i risultati dei test non hanno rivelato la patologia.

Se il bambino tossisce dopo il test, il sintomo non è un segno di tubercolosi. Un colpo di tosse dopo Mantoux appare per il motivo che anche prima del test, il bambino era in contatto con persone malate.

Rinorrea

Sulla questione se è possibile mettere un test di Mantoux per un raffreddore in un bambino, le opinioni dei medici sono state divise.

Secondo una versione, l'iniezione di tubercolina sotto la pelle non è un vaccino. Con il suo aiuto, puoi rilevare solo una reazione ai batteri della tubercolosi. Per questo motivo, tale test non influisce sulle condizioni generali del bambino e non dovresti avere paura del deterioramento. Pertanto, il vaccino può essere somministrato con tosse e leggera congestione nasale..

Quando si esaminano i bambini, molti pediatri prestano attenzione non tanto al naso che cola, ma alla sua causa e ai sintomi associati. Se la temperatura e altre manifestazioni della malattia sono assenti, il test può essere eseguito con un raffreddore in un bambino.

Inoltre, anche la causa della malattia è un indicatore importante. Nei bambini, la rinite può essere associata non solo alla presenza di infezione nel corpo, ma anche a una reazione allergica. In quest'ultimo caso (specialmente se il sintomo non dipende dalla stagione), può essere fatta un'iniezione.

Secondo il secondo punto di vista, Mantoux e il moccio sono incompatibili. In altre parole, prima di condurre un test per la reazione del corpo, il bambino deve essere completamente sano. Anche se non ci sono effetti collaterali, l'accuratezza di tale test può essere bassa..

La stessa opinione è stata espressa sulla combinazione del test di Mantoux e del comune raffreddore Komarovsky. Prima di tutto raccomanda di curare il bambino e solo successivamente di concordare la vaccinazione..

Se il moccio è apparso dopo Mantoux, ciò indica una precedente infezione del bambino con una malattia respiratoria e un lungo periodo di incubazione.

Diarrea

Nausea, attacchi di vomito, disturbi delle feci, grave flatulenza sono tutte controindicazioni temporanee a Mantoux. Se il bambino ha questi segni, il compito principale è trovare la causa della patologia.

Se un'indigestione è direttamente correlata all'uso di alimenti di bassa qualità o inappropriati, la procedura di test può essere prescritta 7-8 giorni dopo l'eliminazione dei sintomi.

Se la causa risiede in un'infezione intestinale, è necessario iniziare un ciclo completo di trattamento il più presto possibile. Prima di tutto, il medico prescrive un'analisi per identificare l'agente causale dell'infezione. Sulla base dei risultati, vengono selezionati i medicinali. Alla fine della terapia, il bambino dovrà ripetere i test per monitorare la condizione.

Se non vengono rilevati microrganismi patologici, il medico può prescrivere un test per la tubercolina.

Malattie neurologiche

Alcuni genitori si chiedono se Mantoux possa essere fatto se il bambino ha una patologia del sistema nervoso. Questa domanda dovrebbe essere indirizzata direttamente a uno specialista ristretto (neurologo). La diagnosi e lo stato attuale di un piccolo paziente influiscono sul processo decisionale..

In alcune malattie è valido un ritardo temporaneo nel test. Dopo aver risolto i sintomi o quando viene raggiunta la remissione, il medico può raccomandare una procedura..

C'è anche un elenco di malattie in cui il divieto di un test alla tubercolina viene mantenuto per tutta la vita..

Malattie della pelle

La presenza della maggior parte delle malattie dermatologiche è una controindicazione al test di Mantoux. I medici raccomandano vivamente un ciclo completo di trattamento per eliminare tutti i sintomi. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le malattie della pelle possono causare una distorsione del risultato del test..

Allergia

I sintomi allergici (naso che cola, tosse, congestione nasale, eruzioni cutanee) che sono comparsi pochi giorni prima della procedura sono spesso considerati controindicazioni. Tuttavia, in alcuni casi, è ancora possibile effettuare un test.

Se i bambini sono inclini alla dermatite, informi il medico. In alcuni casi, i medici raccomandano di somministrare al bambino un antistaminico. Tali azioni aiuteranno a ridurre il rischio di possibili reazioni..

Se il bambino ha la tendenza a manifestazioni stagionali di allergie (ad esempio, su lanugine di pioppo in primavera o polline di piante), puoi mettere Mantoux dopo la malattia.

Varicella

La varicella è facile da ammalare, perché è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Il virus della varicella provoca questa malattia. Nell'infanzia, i sintomi della malattia sono molto più facili da trasportare, ma per evitare complicazioni durante questo periodo, tutte le istruzioni del medico devono essere rigorosamente osservate.

Il periodo di recupero dopo la malattia è lungo, quindi può coincidere con il tempo delle vaccinazioni di routine nei bambini o del test della tubercolina. I medici notano che con i sintomi della malattia e qualche tempo dopo, un test non è raccomandato. Ci sono diverse ragioni per questo.

Il corpo di un bambino fa molti sforzi per combattere il virus. L'immunità durante la malattia è indebolita e deve essere attivamente ripristinata. Le contro-infezioni che entrano nel corpo possono portare a un deterioramento delle condizioni del paziente. Inoltre, con l'introduzione dell'iniezione di tubercolina sotto la pelle, il sistema immunitario non risponde sempre correttamente al test..

Il risultato potrebbe essere falso positivo. Nella maggior parte dei casi, i bambini possono essere vaccinati 3 mesi dopo la varicella. Se il decorso della malattia è stato grave e il periodo di recupero è stato lungo, si consiglia di eseguire il test non prima di 5-6 mesi dopo il recupero.

Perché è pericoloso

Con la varicella e l'alta temperatura, i medici proibiscono categoricamente di fare un test. Tuttavia, ci sono prove che a volte il test può essere messo con una tosse e un leggero raffreddore.

Accettare questo passaggio o scrivere un rifiuto della procedura: i genitori devono decidere da soli.

In questo caso, è necessario essere consapevoli delle conseguenze che possono verificarsi se al bambino è stato somministrato Mantoux dopo la malattia o nel corso della malattia:

  1. Risultati dei test errati. In una persona malata, l'immunità potrebbe non rispondere correttamente al vaccino somministrato. La reazione di Mantoux con controindicazioni può dare un risultato falso positivo. Allo stesso tempo, ai bambini viene prescritto un potente trattamento in assenza della malattia. Per assicurarsi che i risultati del test siano corretti, il medico può ordinare un ulteriore esame radiografico, in cui il corpo riceve una dose di radiazioni dannose. Con un risultato falso negativo, i bambini non ricevono il trattamento necessario.
  2. Possibili effetti collaterali Il test stesso non porta a effetti collaterali (ad esempio, tosse dopo Mantoux). Un'eccezione è una reazione allergica. Ciò è spiegato dal fatto che la quantità di tubercolina somministrata sotto la pelle è minima. Tuttavia, con tosse e naso che cola (se c'è un'infezione nel corpo), un vaccino sottocutaneo può peggiorare le condizioni generali del bambino. Quindi la reazione di Mantoux con il naso che cola può essere accompagnata da febbre o altri sintomi.

Quanto dopo la malattia puoi fare Mantoux

È impossibile rispondere inequivocabilmente alla domanda su quanto tempo puoi fare Mantoux dopo la malattia del bambino. Diversi fattori influenzano questo indicatore:

  • diagnosi;
  • la causa della malattia;
  • condizioni generali del bambino.

Dopo la SARS, che non era accompagnata da una temperatura elevata, è consentito fare Mantoux immediatamente dopo la malattia e un breve periodo di recupero. In media, sono necessari circa 7 giorni per eliminare gli effetti residui..

Con un naso che cola e una tosse con febbre alta, il corpo avrà bisogno di 20-30 giorni per recuperare.

L'intervallo più lungo è necessario dopo che il bambino ha avuto la varicella. In questi casi, puoi fare Mantoux dopo la malattia solo dopo 3-5 mesi.

In ogni caso, è richiesto un appuntamento individuale di un pediatra, che determina i possibili tempi della vaccinazione.

È possibile fare Mantoux con raffreddore e tosse, in che modo ciò influirà sul risultato del campione??

Un test o un test di Mantoux non è un vaccino, ma una specie di test immunologico. Lo fanno per testare la reazione del corpo del bambino a un agente patogeno indebolito - la bacchetta di Koch. Il test della tubercolina non ha lo scopo di sviluppare l'immunità e proteggere dalle malattie, ma determina solo la sensibilità ai micobatteri della tubercolosi.

Questa procedura viene eseguita con l'obiettivo di prevenire, con sospetta tubercolosi e controllarne il trattamento. Lo fanno ogni anno, a partire dall'età di un anno e fino a quando il bambino raggiunge i 16-17 anni. Vari fattori influenzano la comparsa di complicanze dal campione: immunità, caratteristiche genetiche e individuali.

Posso fare un test di Mantoux per i sintomi del raffreddore?

Un numero enorme di genitori fa una domanda: è possibile fare Mantoux con raffreddore, tosse e raffreddore? Le opinioni di medici e scienziati sono estremamente contraddittorie, non esiste una risposta unica a questo problema, perché i pro ei contro erano condivisi equamente.

In ogni caso, la scelta è lasciata ai genitori, ma la consultazione di un pediatra esperto o di uno specialista della tubercolosi non interferirà. Mantoux con un raffreddore può essere fatto solo in assenza di malattie come:

  • rinite batterica o virale acuta;
  • rinite cronica catarrale o allergica;
  • ozena.

Snot (soprattutto verde e giallo) e tosse sono i primi segni di ARI e SARS, che annullano il test.

In questo caso, è necessario posticipare la procedura, in attesa del pieno recupero del bambino. È categoricamente impossibile mettere Mantoux se il bambino è molto malato e tossisce. A differenza di un raffreddore, una tosse indica una significativa infiammazione delle vie aeree. Se con la rinite in alcuni casi puoi fare un test, allora con una tosse - assolutamente no. In ogni caso, questo darà una distorsione dei risultati ed è pieno di complicazioni, il che significa che non ci sarà alcun beneficio dalla diagnosi.

In presenza di un raffreddore, la ricerca sulla tubercolina aggrava il decorso della malattia e influisce negativamente sulle difese del corpo del bambino.

Impatto sui risultati dello studio

Durante il test durante un raffreddore e un raffreddore, la reazione di Mantoux è distorta: il sito di iniezione viene gonfiato in modo errato e può presentare deviazioni dalla norma.

È improbabile che il moccio residuo influenzi le dimensioni della papula, ma il processo infiammatorio acuto può dare un risultato falso positivo. A questo proposito, dovranno essere elusi una serie di specialisti ed esami, a dimostrazione del fatto che il bambino non è malato di tubercolosi.

L'immagine distorta dei risultati si manifesta in un aumento del bordo del rossore della papula e del suo eccessivo gonfiore.

In alcuni casi, viene trovato un sito di iniezione festosa che ricorda una piaga di Borgogna. Va tenuto presente che per identificare il risultato della manipolazione, si stima solo la dimensione del sigillo vicino all'iniezione dell'ago e non un leggero rossore e gonfiore.

L'accuratezza dei risultati è influenzata da vari fattori:

  • le condizioni generali del corpo del bambino, e in particolare il suo sistema immunitario;
  • rispetto delle regole di cura per il sito di esempio per tre giorni, ecc..

Di conseguenza, concludiamo che per il risultato più affidabile di questo studio, il bambino deve essere completamente sano. Al momento del test, in casi estremi, sono ammessi solo i sintomi residui delle malattie trasferite.

Conseguenze per il bambino

In genere, il test della tubercolina è ben tollerato dal bambino. Se si verificano complicazioni anche in rari casi, possono essere facilmente corrette con farmaci per alleviare i sintomi. Tuttavia, se il test viene eseguito al momento del raffreddore acuto o immediatamente dopo, il rischio di conseguenze per il bambino aumenta in modo significativo.

Dopo un test di Mantoux, il bambino può avere febbre, vertigini e nausea.

Gli effetti collaterali del test di Mantoux possono avere una varietà di forme: dalla violazione delle feci del bambino ai cambiamenti comportamentali. Spesso questa procedura provoca reazioni allergiche. Sono aggravati dalla tendenza del bambino alle allergie e all'immunità indebolita dalla malattia. La complicazione più comune è un naso che cola, ma anche dopo il test, sono possibili altre conseguenze:

  • nausea e vomito;
  • vertigini e cefalalgia;
  • aumento della temperatura fino a 40 gradi;
  • prurito ed eruzioni cutanee nell'area della manipolazione;
  • naso che cola e tosse.

Quanto tempo dopo un raffreddore puoi fare Mantoux?

Alcuni bambini al momento del test pianificato sono già sani, ma sono ancora indeboliti dopo una recente malattia. Se un pediatra o un terapeuta sono stati coinvolti nel trattamento del raffreddore in un bambino, può calcolare accuratamente la data desiderata per il test. La data dipende dalla forma e dalla gravità della malattia, nonché dallo stato attuale del sistema immunitario.

Mantoux in un bambino con un naso che cola residuo può essere fatto, ma solo se sono trascorse almeno 3-4 settimane dopo la fase acuta della malattia.

Cosa fare in caso di naso che cola dopo Mantoux?

L'aspetto di un naso che cola dopo un test alla tubercolina è considerato il problema più comune. Di norma, il moccio passa in modo indipendente, ma vale la pena guardare il bambino malato ancora più attentamente per non perdere lo sviluppo di gravi complicazioni.

Lo sviluppo di un naso che cola e altri sintomi catarrali suggerisce che il test è stato eseguito quando il bambino era già malato. In presenza di un complesso di sintomi di infezioni respiratorie acute dopo Mantoux, è necessario consultare un medico, perché dopo un'iniezione la malattia può essere abbastanza difficile.

È importante ricordare che la tubercolina - la composizione del campione - contiene solo frammenti disinfettati e sicuri di tubercolosi del micobatterio. A causa del fatto che i batteri vivi non sono presenti nell'iniezione, è semplicemente impossibile ammalarsi dal campione. Un naso che cola dopo un test di Mantoux non può essere un segno di tubercolosi in un bambino.

Molto probabilmente, il bambino è stato infettato prima di un'iniezione o durante l'attesa di un test in un istituto medico, comunicando con bambini malati.

Un naso che cola dopo un test di Mantoux può apparire su uno sfondo di immunità indebolita, è impossibile ammalarsi dall'iniezione stessa

Opinione di E.O. Komarovsky

Evgeny Olegovich Komarovsky è un noto pediatra, medico di altissima categoria, autore del programma televisivo "School of Doctor Komarovsky". A suo avviso, la maggior parte delle persone si sbaglia sulla procedura del test della tubercolina, considerandola una vaccinazione o una vaccinazione..

Questa manipolazione ha lo scopo solo di identificare una predisposizione alla malattia e il fatto del trasporto della tubercolosi e di non sviluppare anticorpi contro di essa.

Secondo il pediatra, non dovresti trascurare il test di Mantoux, devi condurlo ogni anno, allo stesso tempo. In Russia, esiste ancora un alto rischio di contrarre questa malattia, quindi vale la pena sottoporsi a un test alla tubercolina solo a causa del decorso acuto delle infezioni respiratorie acute.

L'esecuzione di un test diagnostico di allergia mostrerà sicuramente se il bambino ha "esperienza" nell'interazione con la tubercolosi del micobatterio. Ciò significa anche che la manipolazione è consentita in presenza di raffreddori residui e malattie somatiche..

È impossibile trascurare questo metodo diagnostico informativo, ma è necessario eseguirlo senza fallo.

Il medico dei bambini sottolinea che se c'è una tosse, non è necessario eseguire la procedura, perché i risultati non saranno corretti e la malattia sarà più difficile.

È necessario concedere un mese per ripristinare l'immunità dei bambini, quindi eseguire questo test immunologico. Richiama inoltre l'attenzione sul comportamento errato degli operatori sanitari: una proposta di bere un antistaminico prima della procedura. In questo caso, il significato del test scompare, poiché il suo scopo è un test allergico e quando si assume un antistaminico, il risultato corretto è impossibile.