Home »Bronchite acuta»

La bronchite è una malattia abbastanza comune che ogni persona ha incontrato almeno una volta nella vita. Questa è una procedura infiammatoria associata all'infiammazione delle pareti bronchiali, che si verifica sotto l'influenza di fattori avversi di diversa natura..

Molte persone non sanno che la bronchite è una malattia grave che può trasformarsi in asma o una malattia cronica..

Sintomi

La bronchite è divisa in base alla forma del decorso e al tipo di agente patogeno. A seconda del tipo di bronchite, si distinguono i seguenti sintomi:

  1. Una temperatura elevata con una tosse secca non produttiva è caratteristica di una forma acuta. Il paziente può avere la bocca secca, accompagnata da vertigini e debolezza generale. Dopo due giorni, inizia un'abbondante secrezione di muco, soprattutto dopo essersi svegliati al mattino. Se si inizia il trattamento in modo prematuro, si può unire un'altra flora (virus, clamidia e altri batteri). Quanti giorni è contagiosa la bronchite? Dipende dalla gravità della malattia, in media - da 5 giorni a 2 settimane. Durante questo periodo, è importante seguire le misure di prevenzione delle infezioni e contattare meno il paziente.
  2. La bronchite cronica è espressa da una tosse lunga e dolorosa. L'espettorato trasparente lascia raramente. Con una terapia impropria, i polmoni cambiano, mentre si verifica la crescita del tessuto connettivo. La struttura dei polmoni perde la sua elasticità, a causa della quale si forma la mancanza di respiro. I disturbi dello scambio aereo influenzano il sistema circolatorio e le condizioni umane.
  3. Con bronchite ostruttiva, la mucosa si gonfia, il che porta a una diminuzione del lume dei bronchi e alla comparsa di microtraumi. Gli attacchi di tosse causano mancanza di respiro e possono provocare soffocamento. L'espettorato escreto ha una struttura viscosa con una sfumatura verdastra o giallastra. Da persona a persona, la bronchite ostruttiva viene trasmessa per via aerea. È caratterizzato da un decorso prolungato con una complicazione della polmonite.

Trattamento

Il trattamento per le forme acute e croniche di bronchite è diverso.

Trattamento della bronchite acuta

Gli antibiotici di solito non sono usati per trattare la bronchite acuta, poiché nella maggior parte dei casi l'agente causale di questa condizione è un'infezione virale piuttosto che batterica.

Di norma, la bronchite acuta scompare in poche settimane. Le strategie terapeutiche raccomandate per questa malattia includono:

  • il consumo di grandi volumi di liquido;
  • fornire riposo al corpo;
  • l'uso di un umidificatore d'aria per alleviare la tosse;
  • inalazione di vapore da una doccia o da un contenitore con acqua calda;
  • prendendo farmaci da banco raccomandati dal medico.

Il fumo di sigaretta può esacerbare i sintomi della bronchite acuta e aumentare il periodo necessario al recupero dell'organismo. Pertanto, i medici raccomandano di rinunciare alle sigarette almeno per la durata della malattia e, nel caso ideale, per sempre.

Le forme

Esistono molte varietà di bronchite, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche..

Bronchite virale: i virus diventano spesso l'agente causale. È intrinsecamente diviso in contagioso e non contagioso. Non bronzici includono bronchite allergica, che può essere causata da polvere, aria sporca, ustioni chimiche. Non riescono a ottenere la goccia sospesa nell'aria.

La bronchite infettiva è principalmente una complicazione dell'ARVI. L'infezione può penetrare non solo nei bronchi, nei polmoni, ma anche nei seni paranasali.

Importante! Molti non sono seri riguardo alle manifestazioni del raffreddore comune. Tuttavia, secondo le statistiche, circa 4,5 milioni di persone muoiono ogni anno a causa della SARS.

L'infezione è facilmente trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Una persona rimane contagiosa per 3-7 giorni. Ma se sono presenti micoplasmi o virus respiratori sinciziali, puoi infettarti entro poche settimane.

I patogeni, una volta nel corpo umano, iniziano a moltiplicarsi attivamente. I virus sulle tonsille possono esistere a lungo senza lo sviluppo della malattia.

Prevenzione


Il lavaggio regolare delle mani aiuta a prevenire la diffusione della bronchite

Per evitare completamente o ridurre il rischio di sviluppare bronchite acuta e cronica, le persone possono seguire le linee guida di seguito..

  • Smettere di fumare. È importante per le persone non solo smettere di fumare, ma anche evitare l'inalazione accidentale di fumo di sigaretta. Il fumo indebolisce il sistema immunitario e quindi rende difficile per il corpo combattere le infezioni. Smettere di fumare è il passo più semplice tra quelli che le persone possono fare per migliorare significativamente la salute del loro sistema respiratorio..
  • Evitare l'aria inquinata. Lo scarico delle auto, la polvere o i fumi nocivi aumentano il rischio di sviluppare bronchite e altri problemi respiratori, come l'asma.
  • Indossare maschere. Le maschere che coprono sia la bocca che il naso aiutano ad evitare l'esposizione alle sostanze irritanti e ridurre l'infiammazione delle vie aeree.
  • Vaccinati. La maggior parte delle persone ha bisogno di essere vaccinata contro l'influenza ogni anno, così come di essere vaccinata contro la polmonite e la pertosse. Tali misure preventive aiutano a mantenere la salute generale a un livello superiore durante tutto l'anno..
  • Lavati le mani. Il lavaggio regolare delle mani e la pulizia a umido nella stanza aiutano a prevenire la diffusione di virus..

Bronchite batterica: infettiva o no?

La bronchite causata da infezioni non virali non viene trasmessa dalla tosse o dal parlare, ma è ancora contagiosa. La trasmissione della malattia si verifica al contatto con il paziente: l'uso di prodotti per l'igiene generale, utensili. I principali batteri che provocano la bronchite:

  • clamidia. Puoi ottenerli anche nell'utero o quando il neonato entra in contatto con gli adulti. Pertanto, i bambini di tutte le età sono ad alto rischio di infezione;
  • I micoplasmi sono un microrganismo altrettanto pericoloso per la salute di un bambino. L'infezione può essere dispersa nell'aria da giocattoli o altri oggetti.

Forma acuta

La forma acuta di bronchite è particolarmente comune nei bambini fino a un anno. Ciò è dovuto al fatto che l'immunità dei bambini non è completamente formata e non può resistere al virus. La bronchite, come l'ARVI, è comune in bassa stagione. Durante il periodo di epidemie di malattie respiratorie, l'igiene è obbligatoria, soprattutto dopo strade e luoghi affollati.

Come eliminare rapidamente la bronchite in un bambino?

La bronchite contagiosa è tra i bambini che frequentano asili e scuole. Come eliminare rapidamente la malattia in un bambino? È necessario consultare un pediatra che prescriverà tutti i farmaci necessari. Non dovresti trattare il bambino da solo. Inoltre, non dovresti usare gli stessi medicinali di un'altra famiglia nel trattamento della stessa malattia. Ogni caso è individuale, che viene preso in considerazione solo da un medico.

L'agente causale della bronchite in un bambino può essere un'infezione diversa rispetto alla causa della malattia in un altro bambino. Trattare agenti patogeni diversi con una medicina è danneggiare il corpo. Gli antibiotici sono usati esclusivamente per la sconfitta dei bronchi con i batteri. In altri casi, danneggiano solo la salute.

Chiamare un pediatra è la migliore soluzione al problema. Prescriverà le medicine necessarie. Puoi anche coordinare con lui la necessità di vari metodi popolari. Altrimenti, puoi portare la salute del bambino allo sviluppo di complicanze:

Mentre il bambino mantiene la temperatura, è vietato eseguire le seguenti procedure:

  • Indossa calze a sale calde.
  • Applicare impacchi caldi sulla regione bronchiale.
  • Usa cerotti di senape, cuscinetti riscaldanti, cerotti al pepe.
  • Fai i pediluvi con erbe o senape.

Queste procedure contribuiranno alla diffusione del fuoco infiammatorio nel tratto respiratorio inferiore. Finché la temperatura rimane, queste procedure dovrebbero essere scartate. Solo un giorno dopo aver normalizzato la temperatura, puoi ricorrere a tali metodi popolari.

contagiosità

Con la bronchite, virus e batteri sono presenti nel corpo. La loro riproduzione attiva è accompagnata da sintomi:

  • debolezza;
  • tosse, che alla fine diventa produttiva;
  • dolore al petto.

Durante la tosse, il corpo rilascia agenti patogeni nell'ambiente. Le persone vicino al paziente le ricevono per via aerea. Non importa quale tipo di bronchite abbia il paziente, le persone circostanti inalano solo virus e batteri, ma non la malattia stessa.

Questi organismi possono causare in un corpo sano non bronchite, ma polmonite, infezioni virali respiratorie acute e altre malattie. Pertanto, è difficile sapere in anticipo quale malattia si svilupperà..

Pertanto, la risposta alla domanda "La bronchite è contagiosa per gli altri"? - sì, contagioso. Anche le caratteristiche dell'immunità umana sono importanti. I bambini e le persone con difese immunitarie deboli si ammalano più facilmente.

La bronchite cronica viene trasmessa

Per la bronchite cronica, un decorso prolungato della malattia è caratteristico. Come in altri casi, la forma della malattia non viene trasmessa, solo i microrganismi passano a un'altra persona. I micoplasmi sono un grande pericolo. Questi batteri causano bronchite cronica in una persona sana ed esacerbano in una persona malata..

Importante! La bronchite cronica, acquisita non dalle infezioni, ma dal fumo, ad esempio, non viene trasmessa in alcun modo.

Il quadro clinico in forma acuta e cronica della malattia

La tosse è un sintomo obbligatorio presente con la malattia in questione. Di norma, è bagnato e accompagnato da un'abbondante produzione di espettorato. Questo sintomo si verifica a causa dello sviluppo dell'infiammazione del tratto respiratorio e della produzione di muco. Questa è una normale reazione protettiva del corpo. Offriamo uno sguardo più da vicino alle forme di patologia.

acuto

La bronchite acuta ostruttiva viene diagnosticata su uno sfondo di infezioni virali e batteriche. Se guardi alla domanda su quanti giorni può durare questo tipo di malattia, puoi nominare un arco di tempo approssimativo di 2-3 settimane. Più spesso, la patologia si sviluppa nei pazienti di giovane o vecchiaia, nonché nelle persone con immunità indebolita. I principali sintomi della malattia includono:

  • Dolore al petto.
  • Mal di testa.
  • Debolezza generale, apatia, perdita di appetito.
  • Insufficienza del sonno.
  • Dolori muscolari.
  • Gola infiammata.
  • Tosse secca o umida.

Potresti essere interessato a: medicinali per il moccio verde in un bambino

Il trattamento deve essere con mucolitici e farmaci antinfiammatori. Se riguarda bambini di età inferiore a 6 anni, si raccomanda di effettuare la terapia in ospedale sotto la supervisione di un medico.

Potresti essere interessato a leggere sul trattamento della tosse umida nei bambini. Tutte le informazioni in questo articolo..

cronico

Se la malattia è cronica, il paziente ha le seguenti manifestazioni:

  • Tosse persistente prolungata.
  • Il decorso della malattia per almeno tre mesi.
  • La patologia si ripete per almeno due anni consecutivi..
  • Si verifica più spesso senza febbre o il paziente rimane subfebrile.
  • La tosse è mista o bagnata..

Nella pratica medica, la bronchite cronica è spesso chiamata "BPCO", cioè malattia polmonare ostruttiva cronica.

A causa del fatto che le manifestazioni della malattia in questione sono simili a molte altre malattie del tratto respiratorio, solo un medico può diagnosticare la patologia.

Misure preventive

  1. Igiene completa, soprattutto in bassa stagione, un periodo di epidemie. Per prevenire l'infezione, è meglio non toccare il viso con le mani, lavarli accuratamente dopo il trasporto e in altri luoghi.
  2. Protezione della maschera consigliata durante le epidemie.
  3. Le persone con tendenza alla malattia possono pre-vaccinare. Aiuta il corpo a sviluppare l'immunità con una vera infezione..
  4. Pulizia e aerazione. Ciò contribuirà a sbarazzarsi dei microrganismi che si sono stabiliti in casa e migliorare la circolazione dell'aria..
  5. L'assunzione di vitamine, una moderata attività fisica e una buona alimentazione proteggeranno da qualsiasi malattia. Lo sport e l'indurimento possono essere effettuati se non ci sono controindicazioni.

L'infezione da bronchite può essere evitata osservando l'igiene e uno stile di vita sano. Il rischio di infezione da qualsiasi malattia è elevato per i bambini, quindi è importante instillare abitudini sane: lavarsi le mani e così via. Se compaiono sintomi, consultare uno specialista in modo che la malattia non sia complicata da sinusite, polmonite.

Bronchite cronica: contagiosa o no

La tosse bronchiale è osservata in molte persone, quindi la domanda: [la bronchite cronica è contagiosa o no?] È molto rilevante.

La bronchite viene diagnosticata ogni anno in pazienti di tutte le età, indipendentemente dal tipo di attività..

Il processo infiammatorio che si verifica nei bronchi può essere innescato da microrganismi patogeni, esposizione a sostanze tossiche, allergie.

La malattia è caratterizzata dall'infiammazione della mucosa dell'apparato respiratorio, mentre il muco viscoso viene secreto nel lume dei bronchi. Questo processo è accompagnato da una tosse secca e dolorosa..

Fattori che causano infiammazione dei bronchi

[Virus] e batteri sono gli agenti causali più comuni della bronchite e sono trasmessi da goccioline trasportate dall'aria. Pertanto, la probabilità di contrarre questa malattia non è esclusa.

È possibile determinare esattamente se il paziente è contagioso o meno, solo identificando la causa che ha provocato l'infiammazione dei tessuti bronchiali.

Dopotutto, il processo infiammatorio stesso non può essere trasmesso, per questo è necessario un ambiente appropriato.

Patologie virali

L'infezione respiratoria sinciziale (ARVI) molto spesso porta all'infiammazione dei bronchi. Ma i colpevoli di questa patologia possono essere più di 150 ceppi di vari virus.

Il primo posto è occupato da: virus dell'influenza, adenovirus, parainfluenza, citomegalovirus.

Secondo le statistiche mediche, lo sviluppo della malattia in quasi il 90% dei casi è caratterizzato dall'interazione di vari microrganismi patogeni.

Il trattamento si verifica con farmaci antivirali..

Infezioni batteriche

Nel rinofaringe di pazienti con focolai cronici di infezione, gli agenti causali della malattia possono essere batteri stafilococco, streptococco, bacillo emofilo, ecc..

Al minimo sospetto della natura batterica dell'insorgenza della malattia, il medico prescrive un ciclo di farmaci antibatterici.

Infezioni batteriologiche diffuse da goccioline trasportate dall'aria. Pertanto, possiamo concludere che sono contagiosi.

Cause non trasmissibili

Spesso, la [bronchite ostruttiva] cronica si sviluppa a seguito di un'esposizione prolungata a fattori chimici, biologici e fisici che irritano costantemente il tessuto bronchiale.

Ad esempio, con inalazione prolungata di polvere metallurgica e di carbone, interazione con componenti chimici e tossici, con frequente contatto con sostanze allergiche.

I fattori di rischio per lo sviluppo della patologia sono considerati di età superiore ai 55 anni, lavoro in industrie pericolose, fumo, ipotermia frequente, alcolismo.

Per capire se la bronchite è contagiosa o meno, è necessario visitare un medico e scoprire la forma della malattia. Solo dopo una diagnosi completa uno specialista può determinare gli agenti causali della bronchite e prescrivere un trattamento adeguato.

Tipi di malattia e possibilità di infezione

La bronchite, una malattia abbastanza grave e comune, il suo sintomo principale è la tosse. I tipi di malattia sono classificati in base alla durata della tosse..

Nella bronchite acuta, scompare entro tre settimane. In cronica, può durare fino a tre mesi e può essere ripetuto più volte durante l'anno..

Se la malattia è accompagnata da mancanza di respiro, la diagnosi corretta è la bronchite ostruttiva.

Aspetto nitido

[La bronchite acuta] è caratterizzata dallo sviluppo dell'infiammazione della mucosa dell'intero albero bronchiale. La particolarità è che con l'infiammazione sono coinvolti i tessuti tracheali.

Allo stesso tempo, le secrezioni secretorie aumentano insieme a una forte tosse. La mucosa si gonfia fortemente e si verifica un blocco quasi completo dei bronchi.

La forma acuta si manifesta con tosse secca, durante la quale viene fuori l'espettorato. Il paziente deve essere curato per almeno tre settimane, dopodiché la malattia si attenua.

La bronchite acuta è contagiosa o no? Sì, contagioso.

Quando si tossisce, soprattutto se è umido, i batteri patogeni si diffondono nell'aria che una persona sana può respirare, questo può innescare l'inizio del processo infiammatorio.

Pertanto, se a una persona viene diagnosticata una bronchite acuta, i suoi contatti con persone sane devono essere completamente esclusi per non infettare gli altri.

La forma cronica della malattia

La bronchite cronica è una lesione progressiva lenta del sistema bronchiale.

Questa diagnosi viene stabilita se il paziente non riesce a liberarsi della tosse, con espettorato, per diversi mesi all'anno.

In questo caso, sono colpiti sia piccoli che grandi bronchi, sviluppando un processo infiammatorio prolungato.

La forma cronica è pericolosa in quanto una tale malattia può causare una complicazione sotto forma di asma bronchiale.

Viene prescritto un trattamento serio ea lungo termine, poiché prima di tutto è necessario escludere completamente la possibilità di una ricaduta, quindi eseguire procedure mediche.

La bronchite cronica non è sempre contagiosa.

Nel caso in cui si verifichi a causa di un sistema immunitario indebolito, ipotermia o situazioni stressanti, altri potrebbero non preoccuparsi a causa della possibilità di infezione.

Se la ricorrenza della forma cronica è il risultato dell'esposizione a infezioni batteriologiche o virali, la probabilità di infezione è alta.

Va notato che la malattia stessa non è contagiosa. La causa dell'infezione sono i microbi patogeni e i batteri che si diffondono tra i pazienti da goccioline trasportate dall'aria.

Inoltre, nei pazienti infetti, l'infiammazione non si manifesta necessariamente sotto forma di bronchite, tutto dipende dallo stato del sistema immunitario.

Per strada, la probabilità di infezione è significativamente ridotta, se non si conosce la causa della tosse dalla persona di cui si parla, è necessario lasciare la stanza o ridurre al minimo il processo di comunicazione.

Misure preventive

Le principali azioni [preventive] che aiuteranno a evitare l'infezione sono le regole elementari:

Assicurati di lavarti le mani prima di mangiare e dopo essere tornato da luoghi pubblici. Ventilare le stanze, fare le pulizie e liberarsi della polvere..

Se possibile, durante un'epidemia, dovresti evitare i luoghi in cui c'è una grande folla di persone. Se è impossibile escludere di essere in luoghi pubblici, vale la pena usare una maschera speciale durante la comunicazione.

L'immunità aiuta a rafforzare lo sport, l'indurimento o il nuoto. Indossare sempre abbigliamento adeguato per il clima..

Prenditi cura della tua immunità in anticipo, diversifica la dieta con frutta e verdura. Puoi prendere vari complessi vitaminici.

Un metodo comune per proteggere dalle infezioni da virus è la vaccinazione. Questo metodo è rilevante per le persone che soffrono di forme croniche di bronchite, nonché per i bambini e gli anziani con bassa immunità..

Nonostante il fatto che la possibilità di infezione da questa malattia sia abbastanza elevata, uno stile di vita sano aiuta a ridurre il rischio di contrarre la bronchite e ridurlo quasi a zero.

Bronchite contagiosa per gli altri o no

La bronchite è contagiosa o no? Questa domanda è preoccupante per molte persone, poiché la malattia è diffusa e molte persone preferirebbero prendere misure preventive per non infettarsi. È possibile? La bronchite è contagiosa per i bambini? La bronchite è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria? Analizzeremo queste domande in dettaglio..

Perché si sviluppano diversi tipi di bronchite

La bronchite è un'infiammazione della trachea e dei bronchi causata da cause infettive (virus, batteri, funghi) o non infettive (allergeni, particelle di fumo e polvere, radiazioni). A seconda di ciò che ha causato lo sviluppo del processo infiammatorio nei bronchi, si distinguono i seguenti tipi di bronchite:

  1. Virale. Causato da virus influenzali, adenovirus, virus respiratorio sinciziale. Lo sviluppo della malattia è generalmente preceduto da sintomi di SARS: debolezza generale, mal di gola, tosse, congestione nasale, starnuti. La tosse è inizialmente secca, ma diventa gradualmente umida con espettorato.
  2. Batterica. I suoi agenti patogeni sono batteri patogeni (streptococchi, pneumococchi). La malattia nella maggior parte dei casi si sviluppa come una complicazione della bronchite virale, la cosiddetta seconda ondata di infezione, ma può anche essere una patologia indipendente. La bronchite batterica è caratterizzata da grave intossicazione, tosse con espettorato mucopurulento o purulento.
  3. Allergico. La causa del processo infiammatorio nei bronchi in questo caso sono gli allergeni. Possono entrare nel corpo del paziente con una corrente d'aria inalata o attraverso il tratto gastrointestinale (allergeni alimentari). Spesso la bronchite allergica ricorrente può trasformarsi in asma bronchiale..

A volte la causa dell'infiammazione allergica sono gli agenti infettivi, in questi casi la bronchite allergica sarà contagiosa per le persone intorno al paziente.

Per tutta la durata del corso, la bronchite può essere acuta (della durata non superiore a 1 mese), subacuta e cronica. Per bronchite cronica si intende un processo infiammatorio cronico nei bronchi, le cui esacerbazioni durano per almeno tre mesi in due anni.

C'è un intero elenco di fattori il cui effetto sul corpo umano aumenta significativamente il rischio di sviluppare bronchite. Questi includono:

  • fattori ereditari - anomalie congenite nella struttura delle vie aeree, predisposizione allergica;
  • la presenza di patologia concomitante - broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), congestione nella circolazione polmonare, focolai cronici di infezione (sinusite, tonsillite, carie);
  • fattori fisici: fumo, polvere, radiazioni, forte calo di temperatura, umidità, aria fredda;
  • fattori chimici: presenza di inquinanti (inquinanti) nell'aria, ad esempio fumo di tabacco, vapori di alcali o acidi, cloro, ammoniaca, acido solfidrico, monossido di carbonio;
  • cattive abitudini - abuso di alcol, tossicodipendenza, abuso di sostanze, fumo.

Pertanto, la bronchite può essere causata da cause sia infettive che non infettive..

Come viene trasmessa la bronchite da persona a persona?

La via di trasmissione della bronchite virale e batterica acuta è sospesa nell'aria. In questi casi, l'agente patogeno si trova nel tratto respiratorio del paziente e durante la tosse e lo starnuto sotto forma di aerosol viene rilasciato nell'ambiente, da dove entra nella mucosa delle vie aeree di altre persone con un flusso d'aria al momento dell'inalazione. Pertanto, le forme infettive di bronchite possono essere infettate da un'altra persona..

La bronchite è contagiosa per gli altri se il suo sviluppo è provocato da una reazione allergica? Non è possibile dare una risposta definitiva a questa domanda. Spiega perchè.

Durante la tosse, i microbi, insieme alle più piccole goccioline di muco bronchiale, entrano nell'ambiente, da dove possono entrare nel tratto respiratorio degli altri con una corrente d'aria inalata.

Con la bronchite allergica (atopica, asmatica), l'infiammazione dei bronchi è provocata dall'azione di determinate sostanze su di essi, a cui questa persona ha una maggiore sensibilità. Queste sostanze sono chiamate allergeni. Possono essere qualsiasi, ma il più delle volte è:

  • polline di piante;
  • piuma di uccello;
  • peli di animali domestici;
  • polvere domestica;
  • prodotti chimici domestici.

Se lo sviluppo della bronchite allergica è associato a tali allergeni, questa forma di malattia non rappresenta un pericolo epidemiologico. Tuttavia, in alcuni casi, batteri o funghi patogeni, nonché i loro prodotti metabolici, agiscono come allergeni. In altre parole, a volte la causa dell'infiammazione allergica sono gli agenti infettivi, in questi casi la bronchite allergica sarà contagiosa per le persone intorno al paziente, la trasmissione dell'infezione viene effettuata da goccioline trasportate dall'aria. Allo stesso tempo, in altri individui, questi stessi agenti microbici possono causare bronchite batterica non batterica, ma acuta.

Caratteristiche della diffusione della bronchite cronica

La bronchite cronica è una patologia diffusa, secondo le statistiche, oltre il 10% della popolazione adulta soffre di questa malattia. Allo stesso tempo, si nota un aumento del tasso di incidenza con l'età. Per capire se un paziente con bronchite cronica è in grado di infettare gli altri o no, è necessario scoprire quali cause e processi patologici sono alla base dello sviluppo di questa malattia.

Le principali cause di bronchite cronica sono:

  • trattamento prematuro e inadeguato della bronchite acuta;
  • inalazione prolungata di aria inquinata (questo include anche il fumo, che contribuisce allo sviluppo della bronchite del fumatore).

Il processo infiammatorio cronico porta a cambiamenti sclerotici nelle pareti dei bronchi, ipersecrezione del muco.

Per bronchite cronica si intende un processo infiammatorio cronico nei bronchi, le cui esacerbazioni durano per almeno tre mesi in due anni.

Durante il periodo di remissione della malattia, il paziente ha una tosse con espettorato mucopurulento. Tuttavia, durante questo periodo, i pazienti non sono contagiosi con gli altri, poiché il processo infiammatorio in essi non è associato ad agenti infettivi..

Le esacerbazioni della bronchite cronica sono generalmente causate dall'aggiunta di un'infezione secondaria (parassitaria, fungina, virale o batterica). Durante la tosse, i microbi, insieme alle più piccole goccioline di muco bronchiale, entrano nell'ambiente, da dove possono entrare nel tratto respiratorio di altre persone con un flusso di aria inalata. Pertanto, durante un'esacerbazione, la bronchite cronica sarà contagiosa per gli altri..

video

Ti offriamo la visione di un video sull'argomento dell'articolo.

posso avere la bronchite?

Il sintomo principale della bronchite è una tosse regolare. Di solito questa tosse è umida, cioè contiene una grande quantità di muco. Si osserva una tosse umida a causa del fatto che le vie respiratorie si infiammano e, in risposta all'infiammazione, iniziano a produrre muco.

La differenza tra bronchite acuta e cronica è descritta in dettaglio di seguito..

Bronchite acuta

La bronchite acuta è considerata infiammazione a breve termine dei polmoni e del tratto respiratorio. Di solito questo problema disturba una persona non più di tre settimane. La bronchite acuta si sviluppa più spesso negli anziani, nei neonati e nei bambini piccoli..

Di norma, la bronchite acuta diventa una conseguenza di un'infezione virale, perché le persone di solito soffrono di questa malattia nei mesi invernali, quando i virus hanno condizioni più confortevoli per la riproduzione.

Nella bronchite acuta, di solito si osservano sintomi simili a raffreddore o influenza. Oltre alla tosse, questi includono:

  • indolenzimento al petto;
  • mal di testa;
  • fatica
  • dolori muscolari;
  • gola infiammata.

Bronchite cronica

Le persone che fumano o fumano prima hanno maggiori probabilità di sviluppare bronchite cronica.

A differenza della bronchite acuta, la cronica viene diagnosticata nei casi in cui i sintomi hanno le seguenti caratteristiche:

  • non fermarti;
  • osservato per almeno tre mesi durante un anno civile;
  • si verificano almeno due anni di seguito.

La bronchite cronica appartiene a un gruppo di condizioni che sono descritte nella pratica medica dal termine generalizzante "broncopneumopatia cronica ostruttiva" o "BPCO".

Se i sintomi della bronchite si ripresentano e non scompaiono per tre settimane consecutive, in una situazione del genere una persona deve consultare un medico per una visita medica. Il medico eseguirà alcune procedure diagnostiche per aiutarti a determinare se la bronchite è cronica..

Nella bronchite cronica, sono più probabili i seguenti sintomi:

  • tosse a lungo termine con la produzione di quantità significative di muco e espettorato;
  • mancanza di respiro costante.

Le persone che hanno una storia di BPCO, fumo o hanno fumato prima hanno maggiori probabilità di sviluppare bronchite cronica..

Poiché i sintomi della bronchite sono simili ai sintomi di molte altre malattie, i medici devono eseguire una diagnosi accurata per garantire che i pazienti ricevano il giusto trattamento..

Prevenzione

Il lavaggio regolare delle mani aiuta a prevenire la diffusione della bronchite

Per evitare completamente o ridurre il rischio di sviluppare bronchite acuta e cronica, le persone possono seguire le linee guida di seguito..

Il trattamento per le forme acute e croniche di bronchite è diverso.

Trattamento della bronchite acuta

Gli antibiotici di solito non sono usati per trattare la bronchite acuta, poiché nella maggior parte dei casi l'agente causale di questa condizione è un'infezione virale piuttosto che batterica.

Di norma, la bronchite acuta scompare in poche settimane. Le strategie terapeutiche raccomandate per questa malattia includono:

  • il consumo di grandi volumi di liquido;
  • fornire riposo al corpo;
  • l'uso di un umidificatore d'aria per alleviare la tosse;
  • inalazione di vapore da una doccia o da un contenitore con acqua calda;
  • prendendo farmaci da banco raccomandati dal medico.

Il fumo di sigaretta può esacerbare i sintomi della bronchite acuta e aumentare il periodo necessario al recupero dell'organismo. Pertanto, i medici raccomandano di rinunciare alle sigarette almeno per la durata della malattia e, nel caso ideale, per sempre.

Trattamento di bronchite cronica

Sfortunatamente, la bronchite cronica è una malattia incurabile. Gli sforzi terapeutici dei medici tendono a concentrarsi sulla gestione dei sintomi e sull'alleviamento.

Molto spesso, i medici raccomandano di controllare i sintomi della bronchite cronica apportando cambiamenti positivi nello stile di vita. Tali cambiamenti includono, in particolare, una dieta sana ed equilibrata, nonché una regolare attività fisica..

La riabilitazione polmonare aiuta anche le persone con bronchite cronica. In alcuni casi, i medici prescrivono loro farmaci. In genere, tali strumenti sono disponibili nelle seguenti forme:

  • inalatori per aerosol e soluzioni per un nebulizzatore;
  • agenti mucolitici;
  • steroidi;
  • broncodilatatori.

Gli agenti mucolitici rendono il muco più raro e i broncodilatatori aiutano ad aprire le vie respiratorie. Gli steroidi eliminano o riducono l'infiammazione.

Il mantenimento del bilancio idrico è uno dei punti importanti nel trattamento della bronchite. Un'adeguata assunzione di liquidi diluisce le secrezioni e facilita il rilascio durante la tosse.

I migliori metodi di trattamento per la bronchite acuta e cronica sono importanti per coordinarsi con un medico professionista. Solo uno specialista è in grado di sviluppare un tale regime terapeutico che terrà conto dell'attuale stato di salute del paziente, nonché dei problemi che stanno appena iniziando a svilupparsi o che potrebbero sorgere nel prossimo futuro.

Infezione da bronchite

Non possiamo vedere tutti gli agenti causali della bronchite nelle persone che ci sono vicine. Pertanto, sorge una domanda interessante su come si può essere infettati da questa malattia, se la comunicazione a breve termine con il paziente porterà infiammazione a lungo termine dei bronchi.

A contatto con un paziente con bronchite di un'eziologia batterica, è anche possibile un'infezione, i batteri possono essere trasmessi per contatto, attraverso la saliva.

Una malattia provocata da fattori allergici e altri fattori irritanti non è contagiosa per gli altri se non è stata unita da un componente virale o batterico.

La bronchite può essere infettata da altri, ma batteri e virus che entrano in un corpo sano possono causare non infiammazione dei bronchi, ma infiammazione del tratto respiratorio superiore. Può essere laringite, tonsillite, tonsillite, faringite. Se si tratterà di un processo infiammatorio bronchiale dipende dalle difese di ciascun organismo individualmente.

Bronchite cronica: contagiosa o no

La tosse bronchiale è osservata in molte persone, quindi la domanda: [la bronchite cronica è contagiosa o no?] È molto rilevante.

La bronchite viene diagnosticata ogni anno in pazienti di tutte le età, indipendentemente dal tipo di attività..

Il processo infiammatorio che si verifica nei bronchi può essere innescato da microrganismi patogeni, esposizione a sostanze tossiche, allergie.

La malattia è caratterizzata dall'infiammazione della mucosa dell'apparato respiratorio, mentre il muco viscoso viene secreto nel lume dei bronchi. Questo processo è accompagnato da una tosse secca e dolorosa..

video

Ti offriamo la visione di un video sull'argomento dell'articolo.

Le forme

Esistono molte varietà di bronchite, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche..

Bronchite virale: i virus diventano spesso l'agente causale. È intrinsecamente diviso in contagioso e non contagioso. Non bronzici includono bronchite allergica, che può essere causata da polvere, aria sporca, ustioni chimiche. Non riescono a ottenere la goccia sospesa nell'aria.

La bronchite infettiva è principalmente una complicazione dell'ARVI. L'infezione può penetrare non solo nei bronchi, nei polmoni, ma anche nei seni paranasali.

Importante! Molti non sono seri riguardo alle manifestazioni del raffreddore comune. Tuttavia, secondo le statistiche, circa 4,5 milioni di persone muoiono ogni anno a causa della SARS.

L'infezione è facilmente trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Una persona rimane contagiosa per 3-7 giorni. Ma se sono presenti micoplasmi o virus respiratori sinciziali, puoi infettarti entro poche settimane.

I patogeni, una volta nel corpo umano, iniziano a moltiplicarsi attivamente. I virus sulle tonsille possono esistere a lungo senza lo sviluppo della malattia.

Come eliminare una malattia in un bambino

Se questa malattia è contagiosa abbiamo già scoperto - contagiosa. Pertanto, ai primi sintomi, è necessario consultare un medico. Non è necessario somministrare al bambino antibiotici o medicine per la tosse, in base al fatto che uno dei parenti ha fatto questo e questi farmaci hanno aiutato.

Il medico selezionerà i farmaci rigorosamente individualmente per ogni bambino. Ecco perché è necessario sottoporsi a tutti gli esami necessari che nominerà.

Un bambino che non ha una malattia batterica non ha bisogno della profilassi antibiotica. È importante selezionare quei farmaci che faranno fronte ad un certo tipo di agente patogeno. In effetti, in caso contrario, il medicinale non trarrà alcun beneficio e in alcuni casi può persino danneggiare il bambino.

Inoltre, la bronchite può dare molte spiacevoli complicazioni. Nel caso in cui la temperatura non scenda per molto tempo, si può sospettare che l'infezione si sia spostata nel tratto respiratorio inferiore e possa portare a polmonite. L'otite in un bambino può anche essere provocata, il che è abbastanza comune nella pratica pediatrica. Pertanto, non dovresti usare metodi di medicina tradizionale o automedicazione: solo un medico esperto sceglierà il trattamento appropriato che ti aiuterà a far fronte alla malattia.

Con un aumento della temperatura corporea in un bambino, in nessun caso dovresti applicare impacchi riscaldanti o cerotti di senape. Ciò porterà a un'infiammazione ancora maggiore, che può andare negli strati più profondi dei polmoni e sarà ancora più difficile da affrontare. È possibile utilizzare agenti riscaldanti solo un paio di giorni dopo che la temperatura è passata.

Modi di trasmissione della bronchite

Stress frequenti, ridotta immunità, carenza vitaminica, ipotermia, dipendenza da nicotina: questi sono i motivi principali che aumentano la probabilità di contrarre ARI e influenza. I virus e i batteri che entrano nei bronchi umani e causano la loro infiammazione sopprimono anche le loro funzioni protettive, a seguito delle quali sorgono il processo infiammatorio delle mucose dei bronchi e la formazione di una grande quantità di segreto chiamato espettorato. Ma come viene trasmessa la bronchite??

Con l'aiuto di riflessi come tosse e starnuti, il corpo cerca di liberare le vie aeree dall'eccesso di muco, svolgendo così la funzione protettiva del corpo. Questo è un processo naturale di lotta contro la malattia, ma provoca conseguenze negative per le persone intorno. Durante lo starnuto e la tosse, i microrganismi patogeni penetrano nell'aria e negli oggetti domestici, il che porta al fatto che l'infezione si diffonde verso l'esterno. Indugiano nelle vie respiratorie di altre persone e causano anche la loro bronchite e sintomi correlati..

Il sistema immunitario può immediatamente sopprimere la riproduzione dei microbi nel corpo solo quando il corpo umano non è indebolito e ha abbastanza capacità per affrontare tali influenze ambientali. Questa è la risposta alla domanda se la bronchite viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria..

Bronchite: contagiosa o no e come affrontarla

Se qualcuno in famiglia ha la bronchite, allora sorge spontaneamente la domanda: questa malattia è contagiosa per gli altri?

In generale, la bronchite può essere causata da batteri o virus e può verificarsi sullo sfondo di una reazione allergica.

Quest'ultimo tipo di bronchite non è contagioso per gli altri, a condizione che nessun membro della famiglia sia allergico allo stesso allergene. Ma la bronchite virale o batterica può infettare altri membri della famiglia.

Vale la pena ricordare che durante il periodo di incubazione, il paziente è portatore di un'infezione che può essere trasmessa ad altri. In questo momento, lui stesso non sente ancora di essere malato, ma sta già contagiando gli altri. Il periodo di incubazione può durare da un giorno a una settimana, a seconda delle condizioni generali del sistema immunitario del paziente.

Sintomi

La bronchite è divisa in base alla forma del decorso e al tipo di agente patogeno. A seconda del tipo di bronchite, si distinguono i seguenti sintomi:

Bronchite ostruttiva

Questo tipo di malattia è caratterizzato dal fatto che la mucosa dei bronchi non è solo infiammata, ma anche danneggiata. La parete vascolare diventa più spessa, i tessuti si gonfiano e il lume bronchiale si restringe. Ciò complica notevolmente il processo di respirazione, impedisce l'eliminazione dell'espettorato, aumenta il rischio di polmonite.

È possibile proteggersi dalla bronchite

Le principali cause di bronchite possono essere virus della parainfluenza o adenovirus. Nel periodo da uno a dieci giorni, il paziente può costantemente avere una temperatura elevata. In questo momento, il corpo sta combattendo attivamente virus e batteri. Ed è in questo momento che la malattia può essere trasmessa attraverso l'aria, un bacio o piatti che usi con persone sane.

Se la bronchite è contagiosa per gli altri o no, abbiamo già scoperto. Può essere accompagnato da una tosse secca o umida, in cui il paziente rilascia sempre più batteri nell'ambiente, che sarà infettato da parenti, amici e colleghi. Ed è in questo momento che inizia il trattamento, in modo che la malattia si allontani il più presto possibile.

Vale la pena ricordare che la bronchite acuta è molto contagiosa. Pertanto, non rimanere durante un'esacerbazione della malattia al lavoro. È meglio prendere un congedo per malattia e rimanere a casa. Quindi puoi proteggere te stesso e le altre persone dalle complicazioni della malattia. Va ricordato che la malattia è contagiosa anche in un momento in cui la temperatura è già diminuita. Più suscettibile alle infezioni:

  • coloro che hanno subito un intervento chirurgico o hanno avuto una malattia grave;
  • donne in gravidanza e in allattamento;
  • neonati;
  • anziani;
  • quelli con immunità gravemente ridotta.

Per queste categorie di persone, la comunicazione con una persona che ha la bronchite dovrebbe essere completamente esclusa. Ma se questo è impossibile da fare, allora devi assolutamente usare i respiratori per naso e gola, così puoi proteggerti dai virus nell'aria.

Dieta per la bronchite

Per mantenere il sistema immunitario di tutti i membri della famiglia, vale la pena assicurarsi che ci siano:

  • cipolla e aglio;
  • Zenzero;
  • molte erbe fresche.

Inoltre, vale la pena includere nella dieta dei familiari che assumono vitamina C sotto forma di compresse. Gli scienziati hanno dimostrato che questa vitamina può fare miracoli nella lotta contro virus e batteri. Ma erbe e spezie dovrebbero essere aggiunte al cibo solo dopo aver completato il trattamento termico principale. Ciò contribuirà a mantenere i nutrienti in essi contenuti..

Ma vale la pena ricordare la cosa principale: la bronchite viene trasmessa in qualsiasi condizione - acuta o cronica. Pertanto, è necessario iniziare il suo trattamento nelle prime fasi dello sviluppo della malattia. Dopotutto, il passaggio a una forma cronica avviene molto rapidamente, ma in questa fase la malattia è molto più difficile da curare.

La bronchite cronica è caratterizzata da un aumento periodico della temperatura e dei periodi di remissione, quando il paziente non è contagioso con gli altri. In questo momento, il paziente non soffre di tosse, gonfiore della mucosa o debolezza. Ma dopo ciò, i sintomi della malattia iniziano a riapparire:

  • tosse umida con espettorato;
  • debolezza e forte mal di testa;
  • tosse soffocante che non risponde ai farmaci.

Al momento, è quasi impossibile essere infettati, se solo una persona ha un'immunità molto debole.

Come viene trasmessa la bronchite da persona a persona?

La via di trasmissione della bronchite virale e batterica acuta è sospesa nell'aria. In questi casi, l'agente patogeno si trova nel tratto respiratorio del paziente e durante la tosse e lo starnuto sotto forma di aerosol viene rilasciato nell'ambiente, da dove entra nella mucosa delle vie aeree di altre persone con un flusso d'aria al momento dell'inalazione. Pertanto, le forme infettive di bronchite possono essere infettate da un'altra persona..

La bronchite è contagiosa per gli altri se il suo sviluppo è provocato da una reazione allergica? Non è possibile dare una risposta definitiva a questa domanda. Spiega perchè.

Durante la tosse, i microbi, insieme alle più piccole goccioline di muco bronchiale, entrano nell'ambiente, da dove possono entrare nel tratto respiratorio degli altri con una corrente d'aria inalata.

Con la bronchite allergica (atopica, asmatica), l'infiammazione dei bronchi è provocata dall'azione di determinate sostanze su di essi, a cui questa persona ha una maggiore sensibilità. Queste sostanze sono chiamate allergeni. Possono essere qualsiasi, ma il più delle volte è:

  • polline di piante;
  • piuma di uccello;
  • peli di animali domestici;
  • polvere domestica;
  • prodotti chimici domestici.

Se lo sviluppo della bronchite allergica è associato a tali allergeni, questa forma di malattia non rappresenta un pericolo epidemiologico. Tuttavia, in alcuni casi, batteri o funghi patogeni, nonché i loro prodotti metabolici, agiscono come allergeni. In altre parole, a volte la causa dell'infiammazione allergica sono gli agenti infettivi, in questi casi la bronchite allergica sarà contagiosa per le persone intorno al paziente, la trasmissione dell'infezione viene effettuata da goccioline trasportate dall'aria. Allo stesso tempo, in altri individui, questi stessi agenti microbici possono causare bronchite batterica non batterica, ma acuta.

contagiosità

Con la bronchite, virus e batteri sono presenti nel corpo. La loro riproduzione attiva è accompagnata da sintomi:

  • debolezza;
  • tosse, che alla fine diventa produttiva;
  • dolore al petto.

Durante la tosse, il corpo rilascia agenti patogeni nell'ambiente. Le persone vicino al paziente le ricevono per via aerea. Non importa quale tipo di bronchite abbia il paziente, le persone circostanti inalano solo virus e batteri, ma non la malattia stessa.

Questi organismi possono causare in un corpo sano non bronchite, ma polmonite, infezioni virali respiratorie acute e altre malattie. Pertanto, è difficile sapere in anticipo quale malattia si svilupperà..

Pertanto, la risposta alla domanda "La bronchite è contagiosa per gli altri"? - sì, contagioso. Anche le caratteristiche dell'immunità umana sono importanti. I bambini e le persone con difese immunitarie deboli si ammalano più facilmente.

La bronchite cronica viene trasmessa

Per la bronchite cronica, un decorso prolungato della malattia è caratteristico. Come in altri casi, la forma della malattia non viene trasmessa, solo i microrganismi passano a un'altra persona. I micoplasmi sono un grande pericolo. Questi batteri causano bronchite cronica in una persona sana ed esacerbano in una persona malata..

Importante! La bronchite cronica, acquisita non dalle infezioni, ma dal fumo, ad esempio, non viene trasmessa in alcun modo.

Possibili ragioni

Le principali cause di bronchite includono:

  • infezione virale o batterica (estremamente rara - fungina);
  • abuso di fumo (la cosiddetta bronchite del fumatore);
  • allergie (bronchite allergica);
  • interazione regolare con un ambiente aggressivo (polvere, emissioni nocive, sostanze chimiche, ecc.).

Diventa ovvio che è impossibile dare una risposta inequivocabile alla domanda se la bronchite è contagiosa o no per gli altri, non conoscendo i motivi della sua insorgenza. Solo il tuo medico può diagnosticare e stabilire la causa esatta della malattia..

Inoltre, consigliamo di leggere la pubblicazione "Bronchite virale".

Come proteggersi dalle infezioni

Al fine di ridurre il rischio di contrarre questa malattia, si raccomanda:

Considera i farmaci per la prevenzione della bronchite.

Prima di tutto, questi sono gli agenti antivirali Grippferon, Alpharon, Interferon, Viferon, Kipferon. Quindi i medicinali immunostimolanti "Ingavir", "Kagocel", "Cycloferon", "Lavomax", "Tsitovir". Puoi anche assumere agenti antibatterici per 5-7 giorni, ma questo non è sempre consigliabile. In ogni caso, è necessario ottenere la consulenza di un esperto..

La bronchite è contagiosa o no?

Questa domanda è di interesse per molti, poiché spesso accade che le persone siano costrette a stare vicino a pazienti in luoghi pubblici, al lavoro o in istituti scolastici. Per rispondere a questa domanda, è necessario capire qual è la causa di questa malattia e se l'agente patogeno è un virus o un batterio, in che modo è la trasmissione di questa malattia.

Sintomi di patologia

Il sintomo principale della bronchite di varie forme è il riflesso della tosse. All'inizio dello sviluppo di questa malattia, la tosse può essere molto secca e invadente. Può causare vomito nei bambini e sonno irrequieto. Tuttavia, con lo sviluppo del processo infiammatorio nei bronchi, viene prodotto espettorato, che ha un colore giallastro o verdastro, e la tosse diventa bagnata. Il colore dell'espettorato indica che un'infezione batterica si è unita all'infezione virale. Una tale tosse non è più così dolorosa per il paziente, poiché quando si separa l'espettorato, il lume bronchiale viene rilasciato e il processo respiratorio diventa più facile.

La bronchite è contagiosa o no? Questa è una domanda comune.

L'aggiunta di un'infezione batterica è dovuta al fatto che si verifica una congestione nei polmoni di un paziente con bronchite, a causa del fatto che l'ossigeno non può essere fornito in quantità sufficiente ai tessuti infiammati. Pertanto, in queste aree esiste una riproduzione attiva dei batteri patogeni.

La tosse di solito persiste per due o tre settimane, ma se questo processo viene ritardato per un periodo più lungo, questo può essere un sintomo dello sviluppo di una forma cronica della malattia ed è anche una conseguenza di un indebolimento delle funzioni immunitarie del corpo..

Maggiori informazioni sulla malattia

Questa malattia può essere sia indipendente che secondaria, cioè a seguito di infezioni passate e malattie croniche. La bronchite è acuta e cronica. I sintomi includono febbre e tosse. La bronchite acuta viene trasmessa?

I bronchi sono una sorta di ramificazione tubulare nei polmoni che conduce l'aria umana inalata dalle parti superiori del sistema respiratorio a quella inferiore. Durante questa malattia, la circolazione dell'aria e lo scambio di gas sono disturbati, a seguito della quale si sviluppa l'edema bronchiale e inizia la produzione di muco.

La malattia dura da alcune settimane a diversi mesi e può essere una complicazione di ARVI o influenza..

La bronchite è nella lista delle malattie più comuni in tutto il mondo..

Considera come viene trasmessa la bronchite.

Forma acuta

I sintomi della bronchite acuta possono anche essere un forte aumento della temperatura, mal di testa, debolezza e vertigini..

Nella bronchite cronica, la tosse è secca, profonda, in alcuni casi si osserva una grande quantità di espettorato, soprattutto al mattino. Questa forma della malattia è caratterizzata da periodi di remissione ed esacerbazione, causati, di regola, da infezioni virali respiratorie acute, ipotermia, ecc..

La bronchite è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria? A questo proposito ulteriormente.

Misure preventive

Le principali azioni [preventive] che aiuteranno a evitare l'infezione sono le regole elementari:

Assicurati di lavarti le mani prima di mangiare e dopo essere tornato da luoghi pubblici. Ventilare le stanze, fare le pulizie e liberarsi della polvere..

Se possibile, durante un'epidemia, dovresti evitare i luoghi in cui c'è una grande folla di persone. Se è impossibile escludere di essere in luoghi pubblici, vale la pena usare una maschera speciale durante la comunicazione.

L'immunità aiuta a rafforzare lo sport, l'indurimento o il nuoto. Indossare sempre abbigliamento adeguato per il clima..

Prenditi cura della tua immunità in anticipo, diversifica la dieta con frutta e verdura. Puoi prendere vari complessi vitaminici.

Un metodo comune per proteggere dalle infezioni da virus è la vaccinazione. Questo metodo è rilevante per le persone che soffrono di forme croniche di bronchite, nonché per i bambini e gli anziani con bassa immunità..

Nonostante il fatto che la possibilità di infezione da questa malattia sia abbastanza elevata, uno stile di vita sano aiuta a ridurre il rischio di contrarre la bronchite e ridurlo quasi a zero.

Caratteristiche della diffusione della bronchite cronica

La bronchite cronica è una patologia diffusa, secondo le statistiche, oltre il 10% della popolazione adulta soffre di questa malattia. Allo stesso tempo, si nota un aumento del tasso di incidenza con l'età. Per capire se un paziente con bronchite cronica è in grado di infettare gli altri o no, è necessario scoprire quali cause e processi patologici sono alla base dello sviluppo di questa malattia.

Le principali cause di bronchite cronica sono:

  • trattamento prematuro e inadeguato della bronchite acuta;
  • inalazione prolungata di aria inquinata (questo include anche il fumo, che contribuisce allo sviluppo della bronchite del fumatore).

Il processo infiammatorio cronico porta a cambiamenti sclerotici nelle pareti dei bronchi, ipersecrezione del muco.

Per bronchite cronica si intende un processo infiammatorio cronico nei bronchi, le cui esacerbazioni durano per almeno tre mesi in due anni.

Durante il periodo di remissione della malattia, il paziente ha una tosse con espettorato mucopurulento. Tuttavia, durante questo periodo, i pazienti non sono contagiosi con gli altri, poiché il processo infiammatorio in essi non è associato ad agenti infettivi..

Le esacerbazioni della bronchite cronica sono generalmente causate dall'aggiunta di un'infezione secondaria (parassitaria, fungina, virale o batterica). Durante la tosse, i microbi, insieme alle più piccole goccioline di muco bronchiale, entrano nell'ambiente, da dove possono entrare nel tratto respiratorio di altre persone con un flusso di aria inalata. Pertanto, durante un'esacerbazione, la bronchite cronica sarà contagiosa per gli altri..

Fattori che causano infiammazione dei bronchi

[Virus] e batteri sono gli agenti causali più comuni della bronchite e sono trasmessi da goccioline trasportate dall'aria. Pertanto, la probabilità di contrarre questa malattia non è esclusa.

È possibile determinare esattamente se il paziente è contagioso o meno, solo identificando la causa che ha provocato l'infiammazione dei tessuti bronchiali.

Dopotutto, il processo infiammatorio stesso non può essere trasmesso, per questo è necessario un ambiente appropriato.

Patologie virali

L'infezione respiratoria sinciziale (ARVI) molto spesso porta all'infiammazione dei bronchi. Ma i colpevoli di questa patologia possono essere più di 150 ceppi di vari virus.

Il primo posto è occupato da: virus dell'influenza, adenovirus, parainfluenza, citomegalovirus.

Secondo le statistiche mediche, lo sviluppo della malattia in quasi il 90% dei casi è caratterizzato dall'interazione di vari microrganismi patogeni.

Il trattamento si verifica con farmaci antivirali..

Infezioni batteriche

Nel rinofaringe di pazienti con focolai cronici di infezione, gli agenti causali della malattia possono essere batteri stafilococco, streptococco, bacillo emofilo, ecc..

Al minimo sospetto della natura batterica dell'insorgenza della malattia, il medico prescrive un ciclo di farmaci antibatterici.

Infezioni batteriologiche diffuse da goccioline trasportate dall'aria. Pertanto, possiamo concludere che sono contagiosi.

Cause non trasmissibili

Spesso, la [bronchite ostruttiva] cronica si sviluppa a seguito di un'esposizione prolungata a fattori chimici, biologici e fisici che irritano costantemente il tessuto bronchiale.

Ad esempio, con inalazione prolungata di polvere metallurgica e di carbone, interazione con componenti chimici e tossici, con frequente contatto con sostanze allergiche.

I fattori di rischio per lo sviluppo della patologia sono considerati di età superiore ai 55 anni, lavoro in industrie pericolose, fumo, ipotermia frequente, alcolismo.

Per capire se la bronchite è contagiosa o meno, è necessario visitare un medico e scoprire la forma della malattia. Solo dopo una diagnosi completa uno specialista può determinare gli agenti causali della bronchite e prescrivere un trattamento adeguato.

Forme del decorso della bronchite

Questa malattia è acuta e cronica..

Quindi, la bronchite acuta e cronica è contagiosa o no? L'infiammazione acuta dell'albero bronchiale può essere contagiosa se i virus sono la causa. La bronchite cronica non è sempre contagiosa. Durante il periodo di remissione, il processo infiammatorio si sviluppa all'interno della persona, ma non si manifesta esternamente. Ma qui è importante anche la causa dell'infiammazione dei bronchi. La natura virale dell'esacerbazione della bronchite cronica può diventare pericolosa per gli altri a causa della facile via di trasmissione.

Perché si sviluppano diversi tipi di bronchite

La bronchite è un'infiammazione della trachea e dei bronchi causata da cause infettive (virus, batteri, funghi) o non infettive (allergeni, particelle di fumo e polvere, radiazioni). A seconda di ciò che ha causato lo sviluppo del processo infiammatorio nei bronchi, si distinguono i seguenti tipi di bronchite:

A volte la causa dell'infiammazione allergica sono gli agenti infettivi, in questi casi la bronchite allergica sarà contagiosa per le persone intorno al paziente.

Per tutta la durata del corso, la bronchite può essere acuta (della durata non superiore a 1 mese), subacuta e cronica. Per bronchite cronica si intende un processo infiammatorio cronico nei bronchi, le cui esacerbazioni durano per almeno tre mesi in due anni.

C'è un intero elenco di fattori il cui effetto sul corpo umano aumenta significativamente il rischio di sviluppare bronchite. Questi includono:

  • fattori ereditari - anomalie congenite nella struttura delle vie aeree, predisposizione allergica;
  • la presenza di patologia concomitante - broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), congestione nella circolazione polmonare, focolai cronici di infezione (sinusite, tonsillite, carie);
  • fattori fisici: fumo, polvere, radiazioni, forte calo di temperatura, umidità, aria fredda;
  • fattori chimici: presenza di inquinanti (inquinanti) nell'aria, ad esempio fumo di tabacco, vapori di alcali o acidi, cloro, ammoniaca, acido solfidrico, monossido di carbonio;
  • cattive abitudini - abuso di alcol, tossicodipendenza, abuso di sostanze, fumo.

Pertanto, la bronchite può essere causata da cause sia infettive che non infettive..

Tipi di malattia e possibilità di infezione

La bronchite, una malattia abbastanza grave e comune, il suo sintomo principale è la tosse. I tipi di malattia sono classificati in base alla durata della tosse..

Nella bronchite acuta, scompare entro tre settimane. In cronica, può durare fino a tre mesi e può essere ripetuto più volte durante l'anno..

Se la malattia è accompagnata da mancanza di respiro, la diagnosi corretta è la bronchite ostruttiva.

Aspetto nitido

[La bronchite acuta] è caratterizzata dallo sviluppo dell'infiammazione della mucosa dell'intero albero bronchiale. La particolarità è che con l'infiammazione sono coinvolti i tessuti tracheali.

Allo stesso tempo, le secrezioni secretorie aumentano insieme a una forte tosse. La mucosa si gonfia fortemente e si verifica un blocco quasi completo dei bronchi.

La forma acuta si manifesta con tosse secca, durante la quale viene fuori l'espettorato. Il paziente deve essere curato per almeno tre settimane, dopodiché la malattia si attenua.

La bronchite acuta è contagiosa o no? Sì, contagioso.

Quando si tossisce, soprattutto se è umido, i batteri patogeni si diffondono nell'aria che una persona sana può respirare, questo può innescare l'inizio del processo infiammatorio.

Pertanto, se a una persona viene diagnosticata una bronchite acuta, i suoi contatti con persone sane devono essere completamente esclusi per non infettare gli altri.

La forma cronica della malattia

La bronchite cronica è una lesione progressiva lenta del sistema bronchiale.

Questa diagnosi viene stabilita se il paziente non riesce a liberarsi della tosse, con espettorato, per diversi mesi all'anno.

In questo caso, sono colpiti sia piccoli che grandi bronchi, sviluppando un processo infiammatorio prolungato.

La forma cronica è pericolosa in quanto una tale malattia può causare una complicazione sotto forma di asma bronchiale.

Viene prescritto un trattamento serio ea lungo termine, poiché prima di tutto è necessario escludere completamente la possibilità di una ricaduta, quindi eseguire procedure mediche.

La bronchite cronica non è sempre contagiosa.

Nel caso in cui si verifichi a causa di un sistema immunitario indebolito, ipotermia o situazioni stressanti, altri potrebbero non preoccuparsi a causa della possibilità di infezione.

Se la ricorrenza della forma cronica è il risultato dell'esposizione a infezioni batteriologiche o virali, la probabilità di infezione è alta.

Va notato che la malattia stessa non è contagiosa. La causa dell'infezione sono i microbi patogeni e i batteri che si diffondono tra i pazienti da goccioline trasportate dall'aria.

Inoltre, nei pazienti infetti, l'infiammazione non si manifesta necessariamente sotto forma di bronchite, tutto dipende dallo stato del sistema immunitario.

Per strada, la probabilità di infezione è significativamente ridotta, se non si conosce la causa della tosse dalla persona di cui si parla, è necessario lasciare la stanza o ridurre al minimo il processo di comunicazione.

Il meccanismo di sviluppo dell'infiammazione dei bronchi

La bronchite è un'infiammazione della mucosa dell'albero bronchiale, perdonandola dall'interno. Ciò è dovuto alla penetrazione di virus e batteri patogeni nel corpo. Sono in grado di distruggere le cellule, penetrando più a fondo nella mucosa. Di conseguenza, la quantità di secrezione bronchiale aumenta, il loro lume si restringe a causa dell'ispessimento delle pareti. A volte puoi ottenere la bronchite non da microrganismi patogeni, ma da fattori irritanti: allergeni, sostanze chimiche.

Non puoi sempre contrarre questa malattia, tutto dipende dal fattore che l'ha causata e dalla forma della malattia.

La bronchite è contagiosa o no

Questa domanda è di interesse per molti, poiché spesso accade che le persone siano costrette a stare vicino a pazienti in luoghi pubblici, al lavoro o in istituti scolastici. Per rispondere a questa domanda, è necessario capire qual è la causa di questa malattia e se l'agente patogeno è un virus o un batterio, in che modo è la trasmissione di questa malattia.

Le cause

Numerosi fattori diversi possono causare bronchite acuta o cronica. Le cause di entrambi i tipi di bronchite sono descritte più dettagliatamente di seguito..

Virus e batteri

La bronchite acuta di solito si sviluppa sotto l'influenza di un'infezione virale, cioè allo stesso modo dell'influenza o del raffreddore comune. Ciò significa che la bronchite acuta può essere trasmessa da una persona malata a una persona sana..

In rari casi, le infezioni batteriche diventano la causa della bronchite acuta.

Fattori ambientali

Alcuni fattori ambientali possono aumentare il rischio di sviluppare bronchite acuta. Causano infiammazione delle vie aeree e rendono i polmoni più inclini alle infezioni..

Questi fattori includono i seguenti..

  • Aria contaminata. L'aria può essere inquinata da sostanze nocive derivanti dal lavoro di imprese industriali, automobili, centrali termiche.
  • Prodotti chimici aggressivi. Le vernici per inalazione, i solventi e altre sostanze chimiche possono essere dannose per i polmoni e il tratto respiratorio.
  • Fumo di sigaretta. I fumatori non solo aumentano il proprio rischio di sviluppare bronchite acuta e cronica, ma mettono anche a rischio la salute di coloro che li circondano che inalano il fumo di sigaretta attraverso il fumo passivo.
  • Altri fattori ambientali. L'infiammazione delle vie aeree può essere causata da polvere, fumo o grandi incendi..

Fattori che causano la bronchite

Di norma, la causa principale della bronchite è una varietà di infezioni virali e batteriche che richiedono un adeguato trattamento antivirale e antibatterico.

La causa della bronchite è più di 300 virus e circa 100 diversi microrganismi. Tuttavia, i più comuni sono quelli che causano l'influenza e la SARS e, di conseguenza, la bronchite acuta.

Questi virus e batteri includono:

  • rhinovirus;
  • adenovirus;
  • micoplasma;
  • clamidia
  • Virus per PC
  • citomegalovirus;
  • virus della parainfluenza di tipo III;
  • pneumocisti, ecc..

Nella stragrande maggioranza delle malattie, questi microrganismi agiscono in combinazione tra loro, il che spiega la varietà dei sintomi del cosiddetto raffreddore comune, poiché le persone comunemente chiamano i sintomi dell'influenza e della SARS.

Oltre ai virus, gli agenti causali della bronchite sono infezioni batteriologiche, come emofilo bacillo, streptococchi, stafilococchi, batteri gram-negativi e pneumococchi. A questo proposito, il trattamento della bronchite dovrebbe avere una base antibatterica.

Le persone che vengono a contatto con polvere di carbone, prodotti chimici domestici, varie sostanze tossiche per lungo tempo, nonché tossicodipendenti, sono soggette a bronchite non infettiva. Come viene trasmessa la bronchite di questo tipo??

Questo tipo di bronchite non è contagioso, a differenza di quelli causati dalle infezioni di cui sopra..

Pertanto, la bronchite, di natura batteriologica o virale, è pericolosa per l'ambiente del paziente, poiché i virus possono essere trasmessi da persona a persona da goccioline trasportate dall'aria e i batteri possono essere trasmessi da infezione domestica, se i microbi patogeni del malato entrano nelle mucose di una persona sana.

Cause di bronchite acuta

Nella stragrande maggioranza dei casi, la bronchite acuta ha una natura infettiva. Molto spesso, vari rappresentanti della flora virale agiscono come agenti patogeni, ad esempio adenovirus, rinovirus, virus dell'influenza e così via. I batteri, come pneumococchi o stafilococchi, possono anche portare a un processo infiammatorio nella regione bronchiale. Gli agenti infettivi più comunemente entrano nel tratto respiratorio attraverso la gocciolina trasportata dall'aria.

Vale la pena notare che l'infiammazione batterica primaria non è comune. Di norma, sullo sfondo di un'infezione virale, i batteri si ricongiungono, il che complica significativamente il corso del processo infiammatorio.

Separatamente, vale la pena ricordare che a volte questa malattia è anche non infettiva. In questo caso, vari fattori ambientali avversi possono provocare infiammazione nella regione bronchiale, ad esempio fumi di sostanze chimiche, fumo, aria troppo fredda o calda, polvere e così via.

Bronchite contagiosa per gli altri o no

La bronchite è contagiosa o no? Questa domanda è preoccupante per molte persone, poiché la malattia è diffusa e molte persone preferirebbero prendere misure preventive per non infettarsi. È possibile? La bronchite è contagiosa per i bambini? La bronchite è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria? Analizzeremo queste domande in dettaglio..